Boeing e Delta: cosa svelano i grossi scambi di opzioni all’alba delle riaperture

Delta Boeing

Giovedì, mentre il mercato azionario viveva l’ennesima sessione volatile, le azioni Boeing (NYSE:BA) sono aumentate del 4,26% e quelle di Delta Air Lines, Inc. (NYSE:DAL) hanno guadagnato l’1,94%.

Nella seduta del mattino si è osservata una raffica di grandi scambi di opzioni miste su entrambi i titoli, con un trader rialzista con grande liquidità a disposizione ad avanzare un’imponente scommessa su un forte recupero del titolo Boeing.

Gli scambi su Boeing e Delta

Gli abbonati a Benzinga Pro hanno ricevuto 35 avvisi relativi a scambi insolitamente grandi di opzioni Boeing e Delta. Ecco i più importanti:

  • Alle 9:30 ET, un trader ha comprato 1.000 opzioni call (ovvero, di acquisto) di Boeing, con prezzo di esercizio di 130 dollari e in scadenza il 29 maggio, al prezzo di vendita di 9,60 dollari. L’operazione rappresentava una scommessa rialzista di 960.000 dollari
  • Alle 9:50, un trader ha acquistato 1.370 opzioni put (ovvero, di vendita) di Delta, con prezzo di esercizio di 45 dollari e scadenza il 15 gennaio 2021, al prezzo di vendita di 23 dollari. L’operazione rappresentava una scommessa ribassista del valore di 3,15 milioni di dollari
  • Alle 10:10, un trader ha acquistato 542 opzioni call di Boeing, con prezzo di esercizio di 145 dollari  e in scadenza il 29 maggio, ad un prezzo di vendita intorno ai 4,558 dollari. L’operazione rappresentava una scommessa rialzista di 247,043 dollari
  • Alle 10:48, un trader ha comprato 462 opzioni call di Boeing, con prezzo di esercizio di 150 dollari e scadenza il 15 gennaio 2021, ad un prezzo di vendita intorno ai 27 dollari. L’operazione rappresentava una scommessa rialzista del valore di 1,24 milioni di dollari

Su un totale di 35 grandi scambi effettuati martedì mattina su opzioni Boeing e Delta, 20 sono stati su opzioni call acquistate in corrispondenza o in prossimità del prezzo di vendita, oppure opzioni put vendute al – o vicino al – prezzo di acquisto – il che è tipicamente visto come un indicatore rialzista.

Le restanti negoziazioni sono state fatte invece su opzioni call vendute esattamente o intorno al prezzo di acquisto, oppure opzioni put acquistate al – o vicino al – prezzo di vendita – il che e’ tipicamente visto come un indicatore ribassista.

Perché è importante

Di solito, anche i trader che si attengono esclusivamente alle azioni monitorano con attenzione l’attività del mercato delle opzioni, per vedere se vengono effettuate operazioni particolarmente grossi. Data la relativa complessità del mercato delle opzioni, i grossi trader di opzioni sono generalmente considerati più sofisticati rispetto al trader medio. Molti di questi grossi trader di opzioni sono investitori – privati o istituzionali – dotati di ampie risorse e che sono in grado di reperire informazioni o opinioni esclusive in merito ai titoli sottostanti.

Spesso i trader utilizzano il mercato delle opzioni per proteggere le loro posizioni azionarie piu’ grosse, e purtroppo non esiste un metodo infallibile per determinare se uno scambio di opzioni sia una posizione autonoma o di hedging. In questo caso, date le dimensioni relativamente grandi delle maggiori operazioni su Boeing e Delta, questi scambi potrebbero potenzialmente rappresentare delle coperture istituzionali.

I titoli del settore Viaggi nel limbo

Sia le azioni Boeing che quelle Delta sono in calo di oltre il 55% da inizio anno, poiché la crisi legata al Coronavirus ha decimato l’industria dei viaggi. A marzo, entrambe le società avevano annunciato la sospensione dei buyback (ovvero riacquisti di azioni proprie) e dei dividendi.

Ma sebbene la pandemia infuri, negli ultimi giorni i titoli del settore Viaggi hanno visto una spinta verso l’alto, grazie ai segnali cautamente ottimistici di una riapertura delle attività economiche e ai potenziali progressi nello sviluppo di un vaccino contro il COVID-19.

Giovedì, gli analisti di Credit Suisse ha iniziato il monitoraggio dei due titoli di viaggio maltrattati Royal Caribbean Cruises Ltd (NYSE:RCL) e Norwegian Cruise Line Holdings Ltd (NYSE:NCLH). Intanto, RBC ha inaugurato la copertura di Boeing con una raccomandazione Outperform.

Sebbene le prospettive a breve termine per i titoli del settore Viaggi continuino ad essere difficili, gli analisti sembrano vedere il rallentamento economico come pienamente prezzato nei titoli – e sembrano concentrarsi maggiormente su un rapporto rischio-rendimento potenzialmente rialzista nel lungo termine.

Il sentiment rialzista, tra i messaggi della piattaforma social StockTwits che menzionano Boeing, giovedì era all’80,9% – il livello più alto del 2020.

Il punto di vista di Benzinga

Sebbene giovedì mattina la maggior parte delle grosse opzioni su Boeing e Delta fosse rialzista, lo scambio più imponente è stato l’acquisto ribassista di opzioni put su Delta, per un valore di 3,1 milioni di dollari. Il prezzo di pareggio per queste put è di 22 dollari, il che suggerirebbe un ribasso di almeno il 5,1% per le azioni Delta nei prossimi otto mesi.