Il mercato sta sottovalutando i rischi con la Cina, avverte un investitore istituzionale

Il Mercato Sta Sottovalutando i Rischi con la Cina, Avverte un Investitore Istituzionale
2' di lettura

Le tensioni tra Stati Uniti e Cina si sono riaccese nelle ultime settimane e comportano una nuova serie di rischi che non sono prezzate dal mercato ai livelli attuali, ha riferito Meghan Shue, capo dell’Investment Strategy di Wilmington Trust, durante il programma “Trading Nation” di CNBC.

Cosa è successo

In un momento in cui gli Stati Uniti stanno lentamente iniziando a riaprire i battenti, l’economia deve affrontare un potenziale rischio sul versante degli scambi commerciali con la Cina. Shue ha riferito che l’escalation delle tensioni desta qualche preoccupazione, soprattutto dal momento che i prezzi del mercato riflettono una ripresa a V “piuttosto robusta”.


Più recentemente, il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha affermato che esaminerà le modalità per revocare il trattamento speciale di Hong Kong.

Al di là delle affermazioni del Presidente Trump, c’è la sensazione generale che”non c’è molto spazio sulla scena politica per chiunque si comporti in modo debole nei confronti della Cina”, ha riferito Shue.

“Pensiamo che le tensioni con la Cina si intensificheranno.”

Perché è importante

Nonostante i chiari segnali di allarme, il mercato non sembra preoccuparsi quanto dovrebbe, ha affermato Shue.

“Il mercato è prezzato praticamente alla perfezione in questo momento. Molte cose dovranno andare bene,” ha detto Shue.

“Qualsiasi passo falso su un certo numero di fronti – che si tratti di vaccini o aziende che non sono in grado di riaprire come molti prevedono – porterebbe il mercato a restituire alcuni di questi guadagni.”

Cosa potrebbe succedere

Anche se fossero cancellati tutti i guadagni recenti, gli investitori con un orizzonte temporale di almeno un anno non dovrebbero farsi prendere dal panico, secondo Shue. Ma questo significa che gli investitori devono diversificare e comprendere che il mercato non “salirà in linea retta”, ha aggiunto l’analista.

“Il mercato deve prezzare quel rischio al ribasso un po’ di più perché possa dire di sentirmi entusiasta del mercato azionario, al momento,” ha concluso Shue.