YouTube chiede archiviazione causa sulla truffa in criptovaluta

In base al Communications Decency Act la consociata di Alphabet intende avvalersi dell’immunità contro i contenuti pubblicati da terzi

YouTube chiede archiviazione causa sulla truffa in bitcoin
2' di lettura

Questa settimana YouTube, piattaforma di streaming video controllata da Alphabet Inc (NASDAQ:GOOGL) (NASDAQ:GOOG), ha presentato una mozione per respingere una causa intentata dalla startup di blockchain Ripple e dal suo amministratore delegato Brad Garlinghouse, secondo quanto riferito dal Block.

Cosa è successo

Ad aprile la startup di San Francisco e il suo CEO avevano fatto causa a YouTube, lamentando il fatto che la piattaforma non avrebbe fatto nulla per impedire a dei truffatori di pubblicare video relativi a una truffa con criptovaluta che utilizzava proprio l’immagine di Garlinghouse.

YouTube in sua difesa ha citato la Sezione 230 dello U.S. Communication Decency Act, che conferisce alle piattaforme di social media l’immunità contro i contenuti pubblicati da terze parti, ha osservato il Block.

La consociata di Alphabet, nella sua mozione di respingimento, ha dichiarato di non aver “orchestrato o partecipato a quella truffa e che dopo essere stata informata del contenuto fraudolento pubblicato dagli account violati YouTube lo ha rimosso”.

A maggio il presidente USA Donald Trump aveva firmato un ordine esecutivo, indirizzato ai social network, riguardante i contenuti pubblicati sulle loro piattaforme, dopo aver avuto un alterco con Twitter riguardo alla moderazione dei suoi tweet.

Perché è importante

Mercoledì anche il co-fondatore di Apple Inc. (NASDAQ:AAPL) Steve Wozniak, insieme ad altre 17 persone, ha fatto causa a YouTube per ragioni simili.

La causa sostiene che anche l’immagine di Bill Gates, co-fondatore di Microsoft Corporation (NASDAQ:MSFT), e quella dell’amministratore delegato di Tesla Inc (NASDAQ:TSLA) Elon Musk siano state usate dai truffatori per ingannare gli utenti di YouTube.

Infatti, la scorsa settimana anche Musk, Gates e altri utenti di alto profilo sono stati presi di mira in una truffa simile (riguardante regali in criptovaluta) su Twitter Inc (NYSE:TWTR), tranne che in questo caso i loro profili verificati personali sono stati violati.

Movimento dei prezzi

Nell’after-hours di giovedì le azioni Alphabet di classe A sono in rialzo dello 0,25%, a 1.520 dollari, e le azioni di classe C sono in aumento dello 0,3%, a 1.520,36 dollari.