Tesla sta realizzando un “miracolo aziendale”?

Secondo Munster di Loup Ventures, l’azienda è avanti di 7-8 anni rispetto ai competitor di settore

Tesla sta realizzando un “miracolo aziendale”?
2' di lettura

Lunedì le azioni Tesla Inc (NASDAQ:TSLA) sono aumentate di quasi un altro 10% dopo un frazionamento azionario con rapporto 5:1, e nell’ultimo anno sono aumentate complessivamente del 969%, poiché i trader continuano ad acquistare le azioni dell’azienda produttrice di veicoli elettrici a qualsiasi prezzo.

Ricevi una notifica con le ultime notizie, i nostri articoli e altro ancora!

Gene Munster, socio dirigente di Loup Ventures ed ex analista sell-side, questo fine settimana ha detto in un post sul blog che Tesla sembra stia realizzando un miracolo essendo sette-otto anni avanti rispetto ai rivali nel settore delle auto elettriche.

Cosa dice Munster Nella prima metà del 2020 Tesla ha rappresentato circa l’80% della quota di mercato totale dei veicoli elettrici negli Stati Uniti, il 15% in Europa e circa il 20% in Cina.

“Nei prossimi anni, è improbabile che le auto tradizionali colmino il divario di quota di mercato dei veicoli elettrici, poiché la produzione di veicoli elettrici è più complicata della produzione di auto tradizionali e la produzione di veicoli autonomi è significativamente più complicata della produzione di veicoli elettrici”, ha scritto Munster.



Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

Il divario si allarga? Secondo Munster, ogni nuova tecnologia che Tesla introduce sul mercato amplierà ulteriormente il divario tra l’azienda e i rivali.

“Il vantaggio di 7-8 anni di Tesla assomiglia sempre di più a un miracolo aziendale che pochissime aziende realizzano”, ha detto Munster.

Oltre al vantaggio del ‘first-mover’, Munster ha affermato che anche la pandemia di COVID-19 ha aiutato Tesla in due modi fondamentali.

Innanzitutto, alcuni dei concorrenti di Tesla hanno ritardato il lancio di nuovi modelli di veicoli elettrici fino al 2021. Alla luce di questi sviluppi, Munster stima che, per quanto riguarda i veicoli elettrici, nel 2022 Tesla entrerà con una quota di mercato USA compresa fra il 70% e l’80%.

In secondo luogo, la pandemia ha accelerato il passaggio a lungo termine della vendita al dettaglio dalle vendite offline a quelle online.

Un recente sondaggio di CarGurus ha rilevato che la percentuale di americani disposti ad acquistare un’auto online è passata dal 32% prima dell’epidemia al 61% ad aprile. Munster ha affermato che Tesla è il “re” delle vendite di auto online e che ha recentemente aggiunto funzionalità di acquisto come Tesla Direct Drop e un’opzione Apple Pay.

Il punto di vista di Benzinga Tesla sta chiaramente dominando il mercato dei veicoli elettrici, a questo punto praticamente libero da concorrenti. Affinché Tesla mantenga qualcosa di simile alla sua valutazione attuale a lungo termine, dovrà mantenere lo stesso livello di dominio una volta che circa 20 nuovi modelli elettrici prodotti da altre case automobilistiche arriveranno sul mercato per la prima volta entro la fine del 2021.

Link correlati

Tesla, insolita attività di opzioni sul titolo