Uno sguardo sul Biotech: Moderna, BioNTech, Dyne Therapeutics e altri

Diamo uno sguardo alle principali novità del settore biotecnologico per la giornata di oggi

Uno sguardo sul Biotech: Moderna, BioNTech, Dyne Therapeutics e altri

Ecco un riepilogo delle principali dinamiche nel settore delle biotecnologie nelle ultime 24 ore:

Chi va verso l’alto…

(Titoli biotech che hanno toccato massimi a 52 settimane il 16 settembre)

  • Arena Pharmaceuticals, Inc. (NASDAQ:ARNA) (è stato somministrato al primo soggetto una dose nell’ambito di uno studio di fase 3 che valuta l’etrasimod per il potenziale trattamento della colite ulcerosa da moderatamente a gravemente attiva)
  • Beigene Ltd (NASDAQ:BGNE)
  • BioLife Solutions Inc (NASDAQ:BLFS)
  • Checkpoint Therapeutics Inc (NASDAQ:CKPT)
  • Denali Therapeutics Inc (NASDAQ:DNLI)
  • Dr.Reddy’s Laboratories Ltd (NYSE:RDY) (ha annunciato un accordo con la Russia per 100 milioni di dosi di vaccino Sputnik-V contro il coronavirus)
  • Fortress Biotech (NASDAQ:FBIO)
  • Guardant Health Inc (NASDAQ:GH)
  • Immunovant Inc (NASDAQ:IMVT)
  • Insmed Incorporated (NASDAQ:INSM)
  • InVitae Corp (NYSE:NVTA)
  • Marinus Pharmaceuticals Inc (NASDAQ:MRNS)
  • Mersana Therapeutics Inc (NASDAQ:MRSN)
  • Mirati Therapeutics Inc (NASDAQ:MRTX)
  • Myokardia Inc (NASDAQ:MYOK)
  • Nevro Corp (NYSE:NVRO)
  • Novocure Ltd (NASDAQ:NVCR)
  • Pacific Biosciences of California Inc (NASDAQ:PACB)
  • Protagonist Therapeutics Inc (NASDAQ:PTGX)
  • RedHill Biopharma Ltd (NASDAQ:RDHL)
  • Revance Therapeutics Inc (NASDAQ:RVNC)
  • SI-Bone Inc (NASDAQ:SIBN)
  • Silk Road Medical Inc (NASDAQ:SILK)
  • Turning Point Therapeutics Inc (NASDAQ:TPTX)
  • …E chi scende in basso

(Titoli biotech che hanno toccato minimi a 52 settimane il 16 settembre)

  • PainReform Ltd (NASDAQ:PRFX)
  • Pandion Therapeutics Inc (NASDAQ:PAND)
  • SILENCE THERAPE/S ADR (NASDAQ:SLN)

Titoli sotto i riflettori

Moderna annuncia 2 collaborazioni di R&S per un massimo di $880mln

Moderna Inc (NASDAQ:MRNA) e Vertex Pharmaceuticals Incorporated (NASDAQ:VRTX) hanno annunciato una collaborazione strategica di ricerca della durata di tre anni e un accordo di licenza finalizzato alla scoperta e allo sviluppo di nanoparticelle lipidiche e di RNA messaggeri per l’erogazione di terapie di modifica genica contro la fibrosi cistica.

La collaborazione si concentrerà inizialmente sulla scoperta e l’ottimizzazione di nuove nanoparticelle lipidiche e RNA messaggeri in grado di fornire terapie di editing genico alle cellule dei polmoni, hanno affermato le società.

In base all’accordo, Moderna riceverà 75 milioni di dollari come anticipo e avrà diritto a ricevere fino a 380 milioni di dollari per traguardi di sviluppo, normativi e commerciali, oltre alle royalties su tutti i prodotti derivanti dalla collaborazione.

Separatamente, Moderna ha annunciato una collaborazione con Chiesi Farmaceutici S.p.A. per lo sviluppo di terapie a base di RNA messaggero per il trattamento dell’ipertensione arteriosa polmonare.

L’accordo prevede che Moderna riceva 25 milioni di dollari come anticipo e potenzialmente più di 400 milioni di dollari per traguardi di sviluppo, normativi e commerciali, oltre a royalties a due cifre sulle vendite nette.

Giovedì inoltre Moderna terrà la sua giornata di ricerca e sviluppo, nella quale fornirà aggiornamenti sui suoi programmi vaccinali contro il coronavirus e il citomegalovirus, e ha annunciato l’intenzione di entrare nel business dei farmaci per l’influenza stagionale.

Nel pre-market di giovedì le azioni Moderna sono salite del 2,73%, a 70,72 dollari.

Genetron annuncia partnership per offerta di servizi di R&S sul cancro

La società cinese di oncologia di precisione Genetron Holdings Ltd – ADR (NASDAQ:GTH) ha firmato un accordo di collaborazione con dMed Biopharmaceutical, un’organizzazione di produzione a contratto, per un’offerta ‘one-stop’ di servizi di ricerca e lo sviluppo di nuovi farmaci e di servizi di registrazione sia in Cina che negli Stati Uniti per le due aziende.

Nell’after-market le azioni Genetron erano in rialzo del 4,17%, a 12 dollari.

BioNTech acquista impianto Novartis per espandere capacità di produzione del vaccino anti-Covid

BioNTech SE – ADR (NASDAQ:BNTX), che sta sviluppando un vaccino contro il coronavirus insieme a Pfizer Inc. (NYSE:PFE), ha dichiarato di aver firmato un accordo condiviso di acquisto con Novartis AG (NYSE:NVS) per l’acquisizione dell’impianto di produzione certificato GMP della società svizzera a Marburg, in Germania.

Una volta che il sito sarà completamente operativo, permetterà di ampliare la capacità di produzione dei vaccini anti COVID-19 di BioNTech fino a 750 milioni di dosi all’anno, ovvero oltre 60 milioni di dosi al mese. La transazione dovrebbe concludersi nel quarto trimestre di quest’anno.

Giovedì in pre-market le azioni BioNTech hanno guadagnato l’1,82%, a 67,24 dollari.

Lilly e Amgen siglano accordo di produzione per trattamento anticorpale COVID

Eli Lilly And Co (NYSE:LLY) e Amgen, Inc. (NASDAQ:AMGN) hanno annunciato una collaborazione globale per la produzione di anticorpi, al fine di aumentare in modo significativo la capacità di fornitura disponibile per le potenziali terapie anti COVID-19 di Lilly.

Nel pre-market le azioni Lilly sono aumentate dello 0,36%, a 151,50 dollari.

Guarda anche: Uno Sguardo sul Biotech: decisione FDA su Bausch Health

Tiziana, via ai test clinici per il trattamento anti-Covid per via nasale

TIZIANA LF SCIE/S ADR (NASDAQ:TLSA) ha affermato di aver firmato un accordo per uno studio clinico collaborativo che indagherà su foralumab, farmaco che verrà somministrato per via nasale ai pazienti affetti da COVID-19 in Brasile, da solo o in combinazione con desametasone, anch’esso somministrato per via orale.

La società ha dichiarato di prevedere che la sperimentazione inizierà nelle prossime settimane, con dati potenzialmente disponibili prima della fine dell’anno.

Nel pre-market di giovedì, il titolo è salito del 5,11%, a 3,91 dollari.

Bristol-Myers Squibb e Dr. Reddy’s, accordo sul brevetto del Revlimid

Bristol-Myers Squibb Co (NYSE:BMY) e Dr. Reddy’s hanno annunciato un accordo transattivo sul farmaco per il mieloma multiplo, il Revlimid, che consente alla stessa Dr. Reddy’s di vendere quantità limitate di volume della versione generica del Revlimid negli Stati Uniti a partire da una data non divulgata, e successiva alla data di marzo 2022 che era stata precedentemente concessa a Natco.

Dr. Reddy’s potrà vendere Revlimid senza limitazioni di volume a partire dal 31 gennaio 2026.

Nel pre-market le azioni Bristol-Myers Squibb sono arretrate dello 0,76%, a 59 dollari, mentre quelle di Dr. Reddy’s hanno osservato un aumento del 2,75% a 64,35 dollari.

Offerte azionarie

NuCana PLC (NASDAQ:NCNA) ha dichiarato di aver avviato la sottoscrizione di un’offerta pubblica per le sue American Depositary Receipts, ciascuna delle quali rappresenta un’azione ordinaria di NuCana. Tutte le azioni vengono offerte da NuCana.

Nel pre-market di giovedì il titolo è in calo del 13,88%, a 4,90 dollari.

Strongbridge Biopharma plc (NASDAQ:SBBP) ha dichiarato che intende sottoscrivere un’offerta pubblica di azioni ordinarie.

Nel pre-market di giovedì, il titolo ha fatto segnare -14,29%, a 2,40 dollari.

Sul radar

Letture cliniche

Kezar Life Sciences Inc (NASDAQ:KZR) sarà presente al 22° Congresso Panamericano di Reumatologia 2020, con dei dati provvisori che verranno pubblicati in una sessione poster scientifica; i dati perverranno dalla porzione di Fase 1b di MISSION, uno studio clinico di Fase 1b/2 sul KZR-616 per il trattamento del lupus e della nefrite lupica.

Presentazioni della conferenza ESMO 2020

IMMUTEP LTD/S ADR (NASDAQ:IMMP): risultati iniziali di uno studio di fase 2 su eftilagimod alpha e Keytruda come trattamento di seconda linea per pazienti affetti da carcinoma metastatico della testa e del collo senza espressione di PD-L1 e carcinoma polmonare non a piccole cellule (NSCLC), nonché dati di sicurezza dallo strato D dello studio di fase 1 che valuta la fattibilità di IMP321 combinato con avelumab nel trattamento del tumore solido in stadio avanzato.

VBI Vaccines Inc (NASDAQ:VBIV): dati aggiuntivi sui biomarcatori dallo studio in corso di Fase 1/2a su VBI-1901, il suo candidato vaccino immunoterapico anti cancro nel trattamento del glioblastoma ricorrente.

Clovis Oncology Inc (NASDAQ:CLVS): presentazione iniziale dei dati della parte di Fase 1b dello studio LIO-1 sul lucitanib in combinazione con il nivolumab per il trattamento dei tumori solidi metastatici in fase avanzata.

Mersana Therapeutics Inc (NASDAQ:MRSN): dati provvisori aggiornati dalla coorte impegnata nello studio di espansione di Fase 1 in corso che valuta XMT-1536 per il trattamento del cancro ovarico (giovedì)

Cardiff Oncology Inc (NASDAQ:CRDF): dati clinici preliminari dallo studio di fase 1b/2 che valuta onvansertib in combinazione con FOLFIRI e bevacizumab per il trattamento di seconda linea dei pazienti affetti da carcinoma colon-rettale metastatico con mutazione del gene KRAS.

Offerte pubbliche iniziali

Dyne Therapeutics, Inc., con sede a Waltham, Massachusetts, ha valutato la sua offerta pubblica iniziale da 12,253 milioni di azioni a 19 dollari per azione, rispetto alla fascia di prezzo stimata di 16-18 dollari, che genererà proventi lordi di 233 milioni di dollari.

Le azioni della società, che si occupa di malattie muscolari e che si concentra in particolare su terapie per pazienti con malattie derivanti da effetti genetici, saranno scambiate sul Nasdaq con il simbolo “DYN”.

Link correlato: Investitori Biotech, occhio alle date PDUFA di settembre