Semiconduttori: 5 titoli su cui puntare dopo le elezioni

Gli analisti di BofA Securities propongono 5 aziende che potrebbero rappresentare interessanti scommesse in questo periodo post-elettorale USA

Semiconduttori: 5 titoli su cui puntare dopo le elezioni
3' di lettura

Sta tornando la calma sui mercati dopo le lunghe elezioni presidenziali statunitensi, e in questo particolare frangente, BofA Securities ritiene che una serie di titoli di semiconduttori possano rappresentare delle scommesse post-elettorali con interessanti opportunità di acquisto.

Rialzista sui produttori di chip con esposizione a settori cloud e auto: nonostante l’incertezza sui vaccini e la volatilità associata alla rotazione del mercato, possedere di titoli dai fondamentali solidi con esposizione alle tendenze strutturali dell’isolamento domiciliare, insieme all’accelerazione sostenuta dalla riapertura delle attività, forniscono un quadro ben bilanciato, come affermato dall’analista Vivek Arya in una nota.

Per questo motivo, l’esperto di Bank of America preferisce la crescita secolare delle aziende leader con esposizione al cloud computing, ovvero NVIDIA Corporation (NASDAQ:NVDA), Advanced Micro Devices, Inc. (NASDAQ:AMD) e Marvell Technology Group Ltd. (NASDAQ:MRVL).

Arya punta anche sui chipmaker del settore automobilistico e con esposizione ciclica, come Analog Devices, Inc. (NASDAQ:ADI) ed NXP Semiconductors NV (NASDAQ:NXPI).

I 5 titoli principali indicati dall’analista di BofA Securities si preparano a riferire una crescita media delle vendite su base annua del 15% e una crescita degli utili per azione pro forma del 31% per l’anno solare 2021, un dato ben al di sopra della crescita del 10-11% del settore dei semiconduttori nel suo complesso.

Link correlato: Goldman Sachs: vendete Intel, comprate AMD

Concentrarsi sulla crescita piuttosto che sul valore: durante un simile cambio di regime, avvenuto fra la fine del 2016 e l’inizio del 2017, i titoli di valore hanno avuto una migliore performance, ma sono poi stati rimpiazzati dai titoli di crescita, come osservato da Arya. Il cloud e le automobili sembrano dunque essere in definitiva i due mercati che produrranno la crescita più affidabile.

Inoltre, le prime scelte di Bank of America beneficiano delle fusioni e acquisizioni annunciate e della ripresa di solidi rendimenti.

Prudenza sui titoli di beni strumentali per i semiconduttori e di componenti 5G: nonostante preferisca i fornitori di beni strumentali per il settore dei semiconduttori e quelli di componenti per smartphone/RF 5G, Arya ritiene che sia prudente attendere migliori tendenze nei volumi di vendita del 5G che potrebbero sostenere i trend a breve e medio termine.

“Anche se siamo ottimisti sull’adozione del 5G a lungo termine, riteniamo che l’ecosistema statunitense non abbia ancora mostrato argomenti convincenti a favore dell’adozione da parte dei clienti”, ha scritto l’analista nella nota.

Qualsiasi intoppo o aumento di inventario per gli smartphone 5G in Cina potrebbe esercitare pressione sui fornitori di smartphone e, a loro volta, sui fornitori di beni strumentali del comparto semiconduttori memory-levered, ha proseguito Arya.

Cambiamenti post-elettorali: un presidente USA Democratico significherà minori tensioni con la Cina e una maggiore enfasi sulle priorità interne degli Stati Uniti, come l’adozione di una posizione più misurata sul tema della riapertura delle attività economiche e un maggiore focus su quello dell’energia verde.

“Sebbene continui a esserci sostegno bipartisan a favore di una maggiore produzione di semiconduttori negli Stati Uniti, a nostro avviso qualsiasi vantaggio tangibile potrebbe essere riscontrabile solo fra qualche anno”, ha detto Arya.

L’azienda prevede una maggiore possibilità che nei prossimi due anni Intel Corporation (NASDAQ:INTC) esternalizzi la sua capacità produttiva a Taiwan Semiconductor Mfg. Co. Ltd. (NYSE:TSM), piuttosto che a TSMC o ad altri che possono costruire nuova capacità prima del periodo 2023-2024.

Raccomandazioni/prezzi obiettivo: l’analista di BofA Securities fornisce le seguenti valutazioni e target price per i suoi cinque titoli di semiconduttori preferiti:

  • Nvidia: Buy/650 dollari
  • AMD: Buy/110 dollari
  • Marvell Technology: Buy/50 dollari
  • Analog Devices: Buy/145 dollari
  • NXP Semiconductor: Buy/160 dollari