Vendite di smartphone, Xiaomi supera Apple

Il volume di vendite di telefonini del gruppo di Cupertino nel terzo trimestre (40,6 milioni di unità) ha seguito da vicino quello dell’azienda cinese

Vendite di smartphone, Xiaomi supera Apple
2' di lettura

Secondo Gartner, nel terzo trimestre di quest’anno le vendite di smartphone a livello mondiale sono diminuite su base annua del 5,7%, a 366 milioni di unità.

La quota di mercato di Xiaomi Corporation (OTC:XIACF) nel segmento degli smartphone per il terzo trimestre 2020 è migliorata su base annua del 34,9%, salendo così al 12,1% e rivendicando il terzo posto in classifica dopo aver superato Apple Inc (NASDAQ:AAPL).

A ottobre, diversi report di ricerca hanno rivelato che le aziende asiatiche produttrici di smartphone si sono classificate fra le prime tre società in questo segmento di business, un dato che è stato confermato dall’ultimo resoconto di Gartner.

Cosa è successo: la quota di mercato di Xiaomi nel terzo trimestre 2020 risulta al terzo posto, dietro ai leader di mercato Samsung Electronics Co Ltd (OTC:SSNLF) e Huawei Technologies Co Ltd., rispettivamente al 22% e al 14,1%.

Nel terzo trimestre la cinese Xiaomi, Internet company nonché azienda produttrice di cellulari, ha superato Apple: il produttore di iPhone ha infatti venduto circa 40,6 milioni di unità, che rappresentano una quota di mercato dell’11,1%, in calo dello 0,6% rispetto allo scorso anno.

Annette Zimmermann, vice presidente della ricerca di Gartner, ha affermato che la flessione del dato è da imputare al ritardo nelle spedizioni degli iPhone 12.

Perché è importante: la ricerca di Gartner afferma che, nonostante la spinta verso l’adozione del 5G, le vendite di smartphone arrancano rispetto ai dati del 2019.

Anshul Gupta, direttore senior della ricerca presso Gartner, ha affermato che questo aumento delle vendite moderato è stato il risultato di una domanda repressa nei trimestri precedenti; Gupta ha poi aggiunto che i timori di una nuova ondata di COVID-19 stanno limitando la spesa dei consumatori per i prodotti non essenziali.

Movimento dei prezzi: venerdì AAPL ha chiuso in rialzo dello 0,48%, a 116,59 dollari; lo stesso giorno, le azioni XIACF hanno perso l’1,01%, a 3,42 dollari.

Nessun Articolo da visualizzare