Uber trasferirà l’unità di guida autonoma ad Aurora

La startup diretta da Dara Khosrowshahi è sostenuta, fra le altre, da Amazon

Uber trasferirà l’unità di guida autonoma ad Aurora

Uber Technologies Inc (NYSE:UBER) ha concluso un accordo per trasferire la sua unità di guida autonoma Uber Advanced Technologies Group (ATG) ad Aurora Innovation.

Cosa è successo: secondo TechCrunch, la società nata dalla fusione delle due attività di guida autonoma ha un valore di quasi 10 miliardi di dollari; invece di ricevere un corrispettivo in contanti per Uber ATG, l’azienda di ride-sharing investirà altri 400 milioni di dollari in Aurora per una partecipazione nella nuova entità, come confermato dalle due società tramite un deposito presso la Securities and Exchange Commission.

In seguito alla transazione, Uber deterrà individualmente il 26% di Aurora; secondo le stime, la quota complessiva di Uber, degli investitori di Uber ATG e dei dipendenti su base completamente diluita si aggira intorno al 40%.

Dara Khosrowshahi, amministratore delegato di Uber, si unirà al consiglio di amministrazione di Aurora.

Perché è importante: Quando sono emersi i primi rapporti sull’intenzione di Uber di abbandonare la sua attività di guida autonoma, la divisione ATG è stata valutata intorno ai 7,5 miliardi di dollari.

Aurora Innovation è sostenuta da investitori come le società di venture capital Sequoia Capital e T. Rowe Price Group Inc. (NASDAQ:TROW), nonché da Amazon Inc (NASDAQ:AMZN); Uber è sostenuta dal Vision Fund del conglomerato giapponese SoftBank Group (OTC:SFTBF) e da Toyota Motor Corporation (NYSE:TM).

Grazie all’accordo di fusione, Aurora avrà accesso alla piattaforma di ride sharing di Uber e alla sua vasta base di clienti.

Movimento dei prezzi: lunedì UBER ha chiuso in ribasso dell’1,93%, a 53,80 dollari.

Foto di Dllu su Wikimedia

Nessun Articolo da visualizzare