Acquisti insider della settimana di Natale: Foot Locker, GameStop e altri

La scorsa settimana alcuni dirigenti aziendali hanno effettuato acquisti di azioni di notevole entità

Acquisti insider della settimana di Natale: Foot Locker, GameStop e altri
4' di lettura
  • L’insider buying può essere un segnale incoraggiante per i potenziali investitori quando i mercati affrontano un periodo di incertezza.
  • La scorsa settimana sono stati segnalati acquisti insider di azioni di compagnie farmaceutiche e di rivenditori specializzati.
  • Alcuni insider inoltre hanno approfittato sia di offerte pubbliche iniziali che di offerte secondarie.

La saggezza convenzionale vuole che gli insider e i proprietari di una quota di almeno il 10% di una società comprino le azioni della stessa per un solo motivo: credono che il prezzo del titolo salirà e cercano di trarne profitto; dunque l’insider buying può rappresentare un segnale incoraggiante per i potenziali investitori, in particolare quando c’è incertezza sui mercati, come è avvenuto a causa della recrudescenza della pandemia e di questioni politiche.

Con il 2020 ormai agli sgoccioli e gli investitori che riflettono sul nuovo anno, vediamo alcuni degli acquisti più interessanti da parte di insider resi noti la scorsa settimana.

La recente IPO di Bioatla Inc (NASDAQ:BCAB) ha incoraggiato un ex azionista al 10% e un dirigente a comprare: i quasi 2,19 milioni di azioni acquisiti complessivamente a 18 dollari per azione sono costati loro circa 39,4 milioni di dollari; la scorsa settimana le azioni di questa azienda biofarmaceutica con sede a San Diego hanno chiuso le contrattazioni a 31,82 dollari.

Daniel Loeb, azionista al 10% di Upstart Holdings Inc (NASDAQ:UPST), ha acquistato un grosso blocco di azioni della società al prezzo IPO di 20 dollari per azione; la cifra totale spesa per l’acquisizione di 1,20 milioni di azioni di questa piattaforma di prestiti basata su cloud è stata di 24 milioni di dollari. Le azioni hanno chiuso la settimana di contrattazioni a 43,96 dollari, dopo aver raggiunto un massimo post-IPO di 51,40 dollari.

Di recente, un azionista di GameStop Corp. (NYSE:GME) ha acquisito in modo indiretto quasi 757.000 azioni di questo rivenditore specializzato; i prezzi d’acquisto sono stati compresi fra 14,77 e 16,02 dollari per azione e il valore della transazione è ammontato ad oltre 19,02 milioni di dollari. La partecipazione dell’azionista è salita a circa 9 milioni di azioni. L’ultima chiusura del titolo è stata a quota 20,15 dollari, al di sopra della fascia di prezzo di acquisto suindicata.

Un dirigente di Arvinas Inc (NASDAQ:ARVN) ha indirettamente acquistato oltre 142.800 azioni di questa azienda biofarmaceutica di New Haven (Connecticut) tramite offerta secondaria; al prezzo di offerta di 70 dollari per azione, il costo totale di questa transazione è stato di quasi 10 milioni di dollari. L’ultima volta le azioni scambiavano ad oltre 82 dollari.

La scorsa settimana, un azionista al 10% è tornato ad acquistare oltre 108.200 nuove azioni di Foot Locker, Inc. (NYSE:FL) a 38,12-39 dollari per azione; l’ammontare della transazione è stato di quasi 4,2 milioni di dollari e la quota dell’azionista è salita ad oltre 12,93 milioni di azioni. Si noti che questo mese il proprietario di Foot Locker ha finora acquistato oltre 761.400 azioni. La chiusura più recente del titolo è stata a quota 39,49 dollari.

La scorsa settimana Kevin Tang, amministratore delegato di Odonate Therapeutics Inc (NASDAQ:ODT), ha usufruito della finestra di acquisto e ha speso 14,05-15,79 dollari per azione per acquisire oltre 275.700 azioni dell’azienda; la transazione è ammontata a oltre 4,18 milioni di dollari e ha portato la sua partecipazione in questa società con sede a San Diego a oltre 15,51 milioni di azioni.

La scorsa settimana Jack Henry & Associates, Inc. (NASDAQ:JKHY), fornitore di servizi per il settore finanziario, ha visto un dirigente aggiungere 8.900 nuove azioni alla sua partecipazione; a prezzi compresi fra 155,61 e 156,70 dollari, il totale speso è stato di oltre 1,39 milioni di dollari, portando la sua partecipazione a più di 32.800 azioni. L’ultima volta il titolo ha chiuso a 157,69 dollari.

Il direttore finanziario di NetApp Inc. (NASDAQ:NTAP) ha acquisito 15.000 azioni dell’azienda a prezzi compresi fra 63,51 e 64,24 dollari per azione, per un ammontare di oltre 958.300 dollari; in seguito all’acquisto, le azioni della società di cloud computing hanno raggiunto un nuovo massimo a 52 settimane di 67,63 dollari per azione. Si noti che alcune delle azioni sono state comprate nell’ambito di un piano di acquisto di azioni per i dipendenti.

Infine, un dirigente di Guidewire Software Inc (NYSE:GWRE) ha acquistato in modo indiretto azioni in un momento in cui altri insider vendevano: le 6.000 azioni raccolte dal dirigente gli sono costate più di 746.900 dollari, a prezzi compresi fra 124,45 e 124,50 dollari per azione. La scorsa settimana il titolo ha chiuso a 127,21 dollari per azione.

La scorsa settimana sono stati effettuati acquisti insider di entità minore anche presso Coupa Software Inc (NASDAQ:COUP), Eos Energy Enterprises Inc (NASDAQ:EOSE), Greif, Inc. (NASDAQ:CURI), Mustang Bio Inc (NASDAQ:MBIO) e Vistra Corp (NYSE:VST).

Al momento della stesura di questo articolo l’autore non possedeva azioni dei titoli citati.

Tieniti aggiornato su tutte le ultime notizie e idee di trading seguendo Benzinga Italia su Twitter.

Foto via BentleyMall su Wikipedia