Bitcoin, acquisti record di investitori istituzionali su Coinbase

I grandi acquirenti hanno deciso di puntare sul Bitcoin malgrado il prezzo abbia superato il livello dei 30.000 dollari  

Bitcoin, acquisti record di investitori istituzionali su Coinbase
1' di lettura

Gli acquirenti istituzionali hanno continuato ad acquistare Bitcoin (BTC) anche se il suo prezzo ha superato il livello dei 30.000 dollari, secondo Ki Young Ju, amministratore delegato di CryptoQuant.

Cosa è successo: Ki ha mostrato un grafico che traccia i deflussi dai portafogli di Coinbase Pro risalenti al 2 gennaio, quando il prezzo di Bitcoin ha raggiunto i 32.196 dollari.

“Il deflusso registrato su Coinbase il 2 gennaio era il massimo storico. Sembra che gli acquirenti istituzionali abbiano acquistato [Bitcoin] quando il prezzo superava i 30.000”, ha osservato Ki martedì; “il mercato rialzista [di Bitcoin] non è finito”.

I deflussi registrati nella giornata hanno toccato i 55.030 BTC, secondo i dati di CryptoQuant.

Successivamente, Ki ha twittato un altro grafico datato 3 gennaio, quando 35.000 BTC hanno lasciato Coinbase a causa di quelli che l’analista ritiene siano stati molto probabilmente accordi OTC (over-the-counter).

Perché è importante: il mese scorso Henri Arslanian, Global Crypto Leader di PwC con sede a Hong Kong, ha affermato che la fear of missing out (paura di essere tagliati fuori) fra gli investitori istituzionali potrebbe portare a un ulteriore picco di Bitcoin.

Dall’inizio dell’anno la principale criptovaluta al mondo è cresciuta del 6,67% e il 3 gennaio ha toccato il massimo storico di 34.608,56 dollari.

Tuttavia, Ethereum (ETH) ha recentemente rubato la scena a Bitcoin: la seconda valuta al mondo per capitalizzazione di mercato ha infatti superato il livello chiave dei 1.000 dollari.

Movimento dei prezzi: al momento della pubblicazione, Bitcoin era in ribasso del 5,78% a 30.929,61 dollari ed Ethereum segnava -11,28% a 1.009,61 dollari.