Pre-market: futures USA in ribasso in vista degli utili

Un’occhiata ai mercati; si attendono gli utili trimestrali di Verizon, Johnson & Johnson, Lockheed Martin, 3M, General Electric e Microsoft

Sedute USA
Sedute USA
3' di lettura

Movimenti in pre-apertura

Nei primi scambi in pre-market i futures azionari statunitensi sono in leggera flessione, in vista della pubblicazione degli utili da parte di diverse importanti società; nella sessione precedente l’indice Nasdaq è salito a un nuovo massimo storico. Gli investitori sono in attesa dei rapporti sugli utili di Verizon Communications Inc (NYSE:VZ), Johnson & Johnson (NYSE:JNJ), Lockheed Martin Corporation (NYSE:LMT), 3M Co (NYSE:MMM), General Electric Company (NYSE:GE) e Microsoft Corporation (NASDAQ:MSFT).



Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

Il Federal Open Market Committee inizierà oggi la sua riunione di due giorni in materia di politiche. Gli indici dei prezzi delle case S&P Corelogic Case-Shiller e FHFA per il mese di novembre saranno pubblicati alle ore 9:00 ET; l’indice sulla fiducia dei consumatori del Conference Board e l’indice manifatturiero della Federal Reserve di Richmond per il mese di gennaio saranno pubblicati alle 10:00 ET.

I futures sull’indice Dow Jones hanno perso 37 punti, attestandosi a 30.831, mentre quelli sull’S&P 500 sono in diminuzione di 9,75 punti, a quota 3.838,75; i futures sul Nasdaq sono in ribasso di 50 punti, a 13.425,50.

Ad oggi negli Stati Uniti è stato registrato il numero più elevato di casi e di decessi per coronavirus al mondo, con un totale di oltre 25.297.070 contagi e circa 421.120 vittime; intanto l’India ha confermato almeno 10.676.830 casi di COVID-19, mentre il Brasile ha registrato un totale di oltre 8.871.390 casi confermati.

I prezzi del petrolio sono saliti, coi futures sul Brent in aumento dello 0,4% a 55,89 dollari al barile; anche i futures sul WTI hanno registrato un rialzo dello 0,4% a 53 dollari al barile. Il rapporto dell’American Petroleum Institute sulle scorte di petrolio greggio verrà pubblicato nel corso della giornata.

Uno sguardo ai mercati globali

Oggi i mercati europei sono in rialzo: l’indice spagnolo Ibex guadagna l’1,2%, lo STOXX Europe 600 sale dello 0,8%, l’indice francese CAC 40 è in aumento dell’1,1%, l’indice tedesco DAX 30 segna +1,4% e il FTSE 100 di Londra è in aumento dello 0,7%. A dicembre i prezzi alla produzione della Spagna sono diminuiti dell’1,4% su base annua contro un calo del 2,8% nel mese precedente, mentre nel trimestre settembre-novembre il tasso di disoccupazione nel Regno Unito è aumentato al 5% rispetto al +4,9% del periodo precedente.

I listini asiatici sono in territorio negativo: l’indice giapponese Nikkei ha perso lo 0,96%, il cinese Shanghai Composite ha fatto segnare -1,51% e l’Hang Seng di Hong Kong ha avuto un tonfo del 2,55%. A dicembre il deficit commerciale di Hong Kong è aumentato a 45,7 miliardi di dollari hongkonghesi rispetto ai 32,5 miliardi dello stesso mese dell’anno scorso.

Raccomandazioni degli analisti

RBC Capital ha declassato BlackBerry Ltd (NYSE:BB) da Sector Perform ad Underperform.

Nel pre-market le azioni BlackBerry hanno fatto un balzo del 18,2% a 21,31 dollari.

Ultime notizie

  • Lunedì Crane Co. (NYSE:CR) ha riportato risultati più deboli del previsto per il quarto trimestre.
  • Overstock.com Inc. (NASDAQ:OSTK) ha annunciato una collaborazione con Pelion Venture Partners per supervisionare gli asset blockchain della sua controllata Medici Ventures.
  • HB Fuller Co (NYSE:FUL) ha riportato risultati positivi per il quarto trimestre.
  • Melvin Capital Management LP, short seller di GameStop Corporation (NYSE:GME), lunedì ha dichiarato di aver ricevuto 2,75 miliardi di dollari di investimenti dagli hedge fund Citadel e Point72.