Apple, ecco l’anteprima degli utili trimestrali

L’azienda di Cupertino è sulla buona strada per raggiungere i 100 miliardi di dollari di fatturato grazie all’ampia diffusione dell’iPhone 12

Apple, ecco l’anteprima degli utili trimestrali
3' di lettura

Apple Inc (NASDAQ:AAPL) è sulla buona strada per riferire un trimestre eccezionale, stando all’andamento delle vendite di iPhone; mercoledì, dopo la chiusura del mercato, la società pubblicherà i risultati del primo trimestre dell’anno fiscale 2021.

Ricavi e utili per azione record in vista: gli analisti, in media, stimano che Apple riferirà utili del primo trimestre a quota 1,41 dollari per azione su ricavi di 103,28 miliardi.

Gene Munster di Loup Venture si colloca al di sopra delle stime di consenso, dato che il noto analista di Apple prevede una crescita del fatturato del 19% su base annua, rispetto alla crescita del 16,70% stimata dai modelli di Wall Street.

Si prevede che i ricavi della società supereranno i 100 miliardi di dollari per la prima volta nella sua storia, con la forza dell’iPhone a sostenere gran parte di questo aumento.

Alla fine dell’anno scorso Apple ha lanciato la sua ultima versione di iPhone, l’iPhone 12, che la società ha distribuito in ritardo e in maniera graduale, e che è disponibile in quattro versioni; tutti e quattro i modelli di iPhone 12 sono abilitati al 5G.

Altri indicatori: si stima che gli iPhone prodotti nel trimestre siano stati circa 90 milioni, come ha detto in una nota l’analista di Wedbush Daniel Ives, citando le stime sulla supply chain.

Munster prevede che nel primo trimestre la quota dei ricavi da iPhone sul fatturato totale dell’azienda salirà al 59% rispetto al tipico intervallo del 50%; l’analista stima inoltre che i ricavi da iPhone aumenteranno del 16% a 64,9 miliardi di dollari rispetto alla stima di Wall Street di 59,4 miliardi.

Secondo le stime dell’analista, i ricavi del segmento servizi, che rappresentano il 14% delle vendite, potrebbero essere aumentati del 18% su base annua a 15 miliardi di dollari.

Munster prevede che Apple sia uscita dal trimestre di dicembre con una liquidità totale di 185 miliardi di dollari, di cui 112 miliardi in debito e 73 miliardi in liquidità netta.

Le prospettive future di AAPL: per il trimestre di marzo, Apple dovrebbe registrare utili per azione di 0,91 dollari su un fatturato di 74,54 miliardi; le stime di consenso per l’anno fiscale 2021 prevedono utili per azione di 4,03 dollari su ricavi di 318,9 miliardi.

Munster ritiene che l’accelerazione della trasformazione digitale fungerà da fattore favorevole per la crescita dei ricavi di Apple nei prossimi anni.

Ives ha affermato che quest’anno Apple ha il potenziale per vendere oltre 240 milioni di unità di iPhone, un dato che consentirebbe di battere il precedente record di 231 milioni di unità stabilito nell’anno fiscale 2015.

Titolo AAPL: le azioni Apple hanno chiuso il 2020 con un guadagno di circa l’82% a 132,69 dollari; dopo aver sperimentato una certa debolezza all’inizio dell’anno, il titolo si è ripreso e dal 1° gennaio a oggi ha guadagnato un modesto 4,8%.

Ad agosto la valutazione di Apple ha superato la soglia dei 2.000 miliardi di dollari e, se la società continuerà ad operare a questo ritmo, nei prossimi 12 mesi potrebbe raggiungere una capitalizzazione di mercato di 3.000 miliardi.

Le azioni Apple hanno chiuso la sessione di martedì a 143,16 dollari.

(Foto di Shiwa ID su Unsplash)

Nessun Articolo da visualizzare