Cina vs Usa: la sfida economica che determinerà i destini del mondo

1' di lettura

La pandemia ha accelerato la “grande convergenza” che vede i paesi emergenti ridurre il gap rispetto a quelli sviluppati. E la Cina ha ormai messo nel mirino il primato economico degli Usa

Joe Biden lo ha detto chiaramente: se non ci diamo una mossa, la Cina mangerà il nostro pranzo. Un modo diretto per far capire agli americani che gli Usa potrebbero subire il temuto sorpasso cinese. E visto che Pechino non ha nessuna intenzione di fermare la propria crescita, l’unico metodo a disposizione di Washington per conservare il primato è ricominciare a correre, migliorare la competitività e fare nuovi investimenti.

CINA UNICO PAESE A CRESCERE NEL 2020

Fino all’inizio degli anni duemila, la Cina non sembrava neanche lontanamente in grado di impensierire il primato economico degli Stati Uniti, ma ora le cose sono cambiate e il “nervosismo” dei governi americani nei confronti di Pechino lo dimostra. Potrebbe sembrare strano a dirsi, ma la spinta decisiva per l’economia cinese è arrivata proprio dal Covid-19. Primo paese al mondo colpito dalla pandemia, la Cina ha messo in atto una serie di misure – alcune difficilmente applicabili nei paesi occidentali – che le hanno permesso di uscire prima dalla crisi. Non a caso, secondo i dati dell’Ufficio Nazionale di Statistica di Pechino, la Cina ha chiuso il 2020 con una crescita del Pil del 2,1%, unica economia al mondo ad espandersi nell’anno della pandemia

Continua la lettura

Il presente articolo è stato redatto da FinanciaLounge.com.