Apertura in calo per Wall Street, male i titoli tech

I listini statunitensi aprono tutti sotto la parità nonostante l’allentamento delle restrizioni a New York e in Florida spinga i titoli ciclici e il petrolio

Avvio di seduta in calo per i listini di Wall Street dopo la chiusura positiva di lunedì. Il Dow Jones ha aperto le contrattazioni in ribasso dello 0,1%, l’S&P 500 ha iniziato gli scambi cedendo lo 0,5%, mentre il Nasdaq ha registrato una flessione dell’1%. Il rendimento dei Treasury a dieci anni si attesta all’1,58%. A causa dell’allentamento delle restrizioni in Europa e negli Stati Uniti, il petrolio Wti sale dell’1,09% a 65,19 dollari al barile.

L’ALLENTAMENTO DELLE RESTRIZIONI

A guidare i ribassi sono i tecnologici, in difficoltà negli ultimi giorni, con gli investitori che sono tornati a guardare i titoli che beneficerebbero di più della riapertura delle attività, in salita da quando il governatore dello Stato di New York Andrew Cuomo ha annunciato la fine delle restrizioni dal 19 maggio. Lunedì anche Ron DeSantis, a capo della Florida, ha sospeso le limitazioni in vigore per motivi di salute pubblica e ha firmato un disegno di legge che vieta i pass vaccinali nello Stato e limita le autorità delle città e delle contee per le future crisi sanitarie…

Continua la lettura

Il presente articolo è stato redatto da FinanciaLounge.com.