Asset allocation, Amundi continua a preferire le azioni rispetto al credito

1' di lettura

Matteo Germano, Head of Multi Asset CIO Italy di Amundi, consiglia di utilizzare le “rotazioni” per cavalcare la prossima ondata di ripresa

Amundi conferma la propensione al rischio e continua a preferire le azioni al credito, perché i segnali a breve termine restano favorevoli, dai dati economici alle politiche accomodanti delle Banche Centrali. Le valutazioni rimangono costose e potrebbero essere messe in crisi dalle forti aspettative già incorporate nei prezzi, ma questo non dovrebbe fare da catalizzatore per un derisking strutturale. E’ consigliabile ruotare l’esposizione al rischio puntando sulla fiducia del mercato, monitorando con attenzione l’eccesso di euforia in alcuni segmenti e andando a intercettare i segnali di stanchezza per assumere una posizione leggermente più prudente a seconda dei dati.

MERCATI SVILUPPATI PREFERITI

Lo afferma Matteo Germano, Head of Multi Asset CIO Italy di Amundi, sottolineando una forte convinzione su tre punti: rimanere costruttivi sulle azioni ma con una rotazione regionale che privilegi i mercati sviluppati, posizione favorevole sul Giappone in quanto mercato pro-ciclico mentre per ora l’Australia non offre opportunità, fiducia nelle azioni europee che potrebbero beneficiare della ripresa, dell’accelerazione delle vaccinazioni, delle valutazioni relative favorevoli, della forte crescita degli utili e di solidi fattori tecnici. Germano conferma anche l’opinione positiva sul mercato britannico perché le vaccinazioni stanno portando a una precoce riapertura dell’economia…

Continua la lettura

Il presente articolo è stato redatto da FinanciaLounge.com.

Nessun Articolo da visualizzare