Lavoro e ferie: ecco come e quando si rischia di perderle

1' di lettura

Quelle non godute si possono usare entro 18 mesi dal termine dell’anno di maturazione, tranne in caso di rifiuto consapevole del lavoratore

Cosa succede se, al termine di un anno di lavoro, non avete consumato il periodo di ferie previste da contratto? Le avete perse? Vi verranno pagate? La prima rassicurazione che vi diamo è che no, non le avete perse, sono ancora a vostra disposizione nonostante abbiate scelto di non goderne entro l’anno di maturazione. In questo articolo vi spiegheremo cosa prevede la legge in materia di ferie non godute, quando sia possibile monetizzarle e in che modo.

LE FERIE SONO UN DIRITTO DI TUTTI I LAVORATORI

Partiamo dall’inizio. La Corte di Cassazione stabilisce che le ferie siano un diritto irrinunciabile di tutti i lavoratori e le lavoratrici e che ognuno di loro abbia diritto a quattro settimane di riposo dall’attività lavorativa, tenendo conto del contratto individuale e del CCNL applicato. I testi chiave che sanciscono il diritto alle ferie sono l’art. 2109 del Codice Civile, il D. Lgs. N.66/2003 e il D. Lgs. 213/2004…

Continua la lettura

Il presente articolo è stato redatto da FinanciaLounge.com.