Il valore aggiunto del credito illiquido dei mercati emergenti

1' di lettura

Secondo BlueBay una componente selezionata di credito illiquido dei mercati emergenti di alta qualità può offrire vantaggi potenziali significativi per integrare un portafoglio di credito privato

Recenti sondaggi rivelano che il 66% dei fondi pensione ritiene che dovrà fare i conti con un flusso di cassa negativo e che il 53% di quelli che oggi sono in positivo prevede di ritrovarsi in territorio negativo entro cinque anni. In parallelo, i nuovi requisiti patrimoniali basati sul rischio limitano la libertà di investimento delle compagnie assicurative, proprio in una fase in cui i rendimenti reali sono ai minimi storici e si diffondono i timori di valutazioni estreme sui mercati finanziari.

AUMENTARE I RENDIMENTI E RIDURRE LA VOLATILITÀ

Non stupisce se, nell’ultimo decennio, molti istituzionali si siano rivolti alle strategie focalizzate sul credito illiquido e privato, inizialmente negli Stati Uniti e poi in Europa, come interessante alternativa per aumentare i rendimenti del portafoglio e ridurre la volatilità. Tuttavia, anche questa strada ha mostrato i suoi limiti: l’era dei tassi a zero e negativi ha costretto molte di queste strategie a scendere più in basso nel rating della curva del credito…

Continua la lettura

Il presente articolo è stato redatto da FinanciaLounge.com.