Volkswagen, sull’elettrico in Cina rimane dietro Tesla

Il ritardo nel comparto EV rispetto al gruppo di Palo Alto si evidenzia nonostante l’azienda tedesca vanti una gigantesca quota del mercato auto cinese

Volkswagen, sull’elettrico in Cina rimane dietro Tesla
3' di lettura

Nella prima metà del 2021 le consegne in Cina di veicoli completamente elettrici da parte di Volkswagen AG (OTC:VWAGY) sono più che raddoppiate a quota 18.285 veicoli, eppure sono risultate enormemente inferiori a quelle del principale rivale di settore, Tesla Inc (NASDAQ:TSLA), che finora ha consegnato quest’anno circa 145.181 veicoli.

Cosa è successo

Volkswagen ha dichiarato che i volumi di consegna del primo semestre in Cina rappresentano il 10,7% delle vendite globali di veicoli elettrici della casa automobilistica tedesca, la quale ha ribadito l’intenzione di consegnare circa un milione di auto elettriche quest’anno, compresi i veicoli alimentati a batteria e gli ibridi elettrici plug-in.

La Cina è un mercato cruciale per il successo di Volkswagen nel suo complesso: nella prima metà di quest’anno la casa automobilistica ha venduto 1,85 milioni di veicoli nel Paese asiatico, facendo della Cina il suo mercato più grande con una quota del 37% dei volumi totali; i marchi Volkswagen rappresentano il 18% del mercato automobilistico cinese, secondo LMC Automative, come riporta il Wall Street Journal.

“Nel terzo trimestre prevediamo un significativo aumento delle consegne di veicoli elettrici a batteria in Cina grazie all’ampliamento della gamma di modelli Volkswagen ID.”, ha affermato Christian Dahlheim, responsabile delle vendite del gruppo Volkswagen.

Anche le consegne globali di veicoli elettrici a batteria di Volkswagen sono più che raddoppiate nella prima metà del 2021 a quota 170.939 veicoli, rispetto alle 64.462 unità vendute l’anno scorso.

Leggi anche: Musk: rete Supercharger aperta a tutti entro fine anno

Guardando ai numeri suddivisi per area, c’è un testa a testa nel dato sulle consegne fra Stati Uniti e Cina, con le prime che costituiscono il 10,8% delle consegne globali; nel primo semestre dell’anno l’Europa ha continuato a rappresentare la maggior parte delle consegne con il 74,9%.

Nel solo mese di giugno Tesla ha consegnato 28.138 veicoli elettrici in Cina, secondo la China Passenger Car Association.

Perché è importante

La Cina sta spingendo attivamente verso l’adozione dei veicoli elettrici, offrendo sussidi e altri incentivi.

Volkswagen, che mira a superare Tesla come primo produttore mondiale di veicoli elettrici entro il 2025, si trova in un duro campo di battaglia in cui deve competere con l’azienda guidata da Elon Musk e con almeno una mezza dozzina di produttori locali di auto elettriche.

Nonostante i recenti problemi avuti da Tesla in Cina, le vendite non hanno rallentato; anche i rivali cinesi come Nio Inc (NYSE:NIO), Xpeng Inc (NYSE:XPEV), Li Auto Inc (NASDAQ:LI) e BYD Co (OTC:BYDDF) esercitano tutti una forte concorrenza con le loro offerte di prodotti.

Leggi anche: Tesla, Nio, Xpeng e Li crescono insieme in Cina

La concorrenza, poi, non farà altro che acuirsi dato che le case automobilistiche tradizionali General Motors Co (NYSE:GM) e Ford Motor Co (NYSE:F) sveleranno presto nuove offerte.

Movimento dei prezzi

Martedì le azioni VW hanno chiuso in aumento dell’1,7% a 32,35 dollari.

Foto per gentile concessione di Volkswagen AG