GameStop di nuovo al centro dell’attenzione su WSB

Il titolo torna ad attirare l’attenzione sul forum degli investitori al dettaglio di Reddit in vista del suo ingresso nell’S&P MidCap 400

GameStop di nuovo al centro dell’attenzione su WSB
1' di lettura

Il titolo GameStop Corp (NYSE:GME) sta generando fermento fra i trader al dettaglio su r/WallStreetBets (WSB) mentre si prepara a entrare nell’indice S&P MidCap 400.

Cosa è successo

Al momento della pubblicazione, un post che sottolineava l’imminente ingresso di GameStop nell’indice S&P MidCap 400 era di tendenza su WSB. Il post ha raccolto oltre 480 commenti e ha ricevuto 7.300 upvotes.



Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

“Un altro trimestre redditizio (che termina questo sabato) e sarà idoneo ad entrare nell’S&P 500”, ha scritto u/LasVegasWasFun.

In particolare, l’indice S&P 500 è composto da 500 delle maggiori società statunitensi quotate in Borsa ed è considerato un riferimento per i titoli USA a grande capitalizzazione.

“L’ingresso di GME nell’S&P 500 sarebbe la cosa migliore che possa accadere quest’anno, soltanto per via di quante persone mettono in discussione i fondamentali dell’azienda. Quell’argomento finisce nel cassonetto se entrerà nell’S&P 500”, ha osservato un altro utente.

Perché è importante

Martedì S&P Dow Jones Indices ha annunciato che GameStop sostituirà Weingarten Realty Investors (NYSE:WRI) nell’indice S&P MidCap 400.

Attualmente GameStop è un componente dell’indice S&P SmallCap600. Mentre l’S&P MidCap 400 è composto da società con una capitalizzazione di mercato compresa fra 3,3 e 11,8 miliardi di dollari, l’S&P 600 tiene traccia delle aziende a bassa capitalizzazione con una market cap compresa fra 700 milioni e 3,2 miliardi di dollari.

Movimento dei prezzi

Martedì le azioni GameStop hanno chiuso la sessione regolare in calo del 2,94% a 178,54 dollari e nella sessione after-hours hanno ceduto l’1,24% a 176,33 dollari.

Foto di Mike Mozart su Flickr