Tesla conferma rete Supercharger per altre auto elettriche

Qual è il potenziale in termini di fatturato per il colosso automobilistico californiano?

Tesla conferma rete Supercharger per altre auto elettriche
2' di lettura

Dopo aver annunciato che Tesla avrebbe aperto i suoi Supercharger ai proprietari di altri veicoli, il CEO Elon Musk ha chiarito come funzionerà il processo.

Cosa è successo

Conosciuta per i suoi Supercharger riservati esclusivamente ai proprietari di auto Tesla Inc (NASDAQ:TSLA), la società di veicoli elettrici potrebbe aggiungere un nuovo flusso di entrate offrendo connettori di ricarica alle automobili di altre società.

Musk ha recentemente dichiarato su Twitter Inc (NYSE:TWTR) che Tesla offrirà la sua rete di ricarica ad altri veicoli.

“Apriremo la nostra rete di Supercharger ad altri veicoli elettrici entro la fine dell’anno”, ha twittato Musk.

Durante la conference call sugli utili del secondo trimestre di Tesla, Musk ha confermato l’apertura della rete di ricarica e ha reso noti alcuni dettagli iniziali.

“Colleghi la tua auto, anche se non è una Tesla, e accedi all’app per dire [di] accendere la postazione in cui ti trovi comunicando quanta elettricità ti serve”, ha dichiarato Musk, il quale ha indicato che i Supercharger dovrebbero funzionare con i veicoli elettrici di qualsiasi produttore auto.

In precedenza Electrek ha riferito che Tesla sta aprendo la sua app mobile ai proprietari di altri veicoli, i quali potranno creare un account e aggiungere una carta di credito per i pagamenti futuri.

Saranno resi disponibili degli adattatori da usare con gli altri veicoli.

Leggi anche: Tesla, il riepilogo sugli utili del secondo trimestre

Perché è importante

L’annuncio di Musk e della società è stato accolto in modo controverso dai proprietari di auto Tesla che ritengono che tale scelta possa avere un impatto sul traffico e sui tempi di attesa nelle stazioni Supercharger.

Goldman Sachs ha recentemente pubblicato i numeri sulle possibili conseguenze dell’apertura dei Supercharger ad altri veicoli elettrici per il fatturato di Tesla.

“L’apertura della rete da parte di Tesla potrebbe rappresentare un’opportunità considerevole nel tempo man mano che cresce la flotta dei veicoli elettrici, soprattutto se Tesla farà pagare di più ai proprietari di veicoli non Tesla”, afferma il report di ricerca.

In questo momento il fatturato annuo di Tesla proveniente dalle stazioni di ricarica ammonta a meno di 1 miliardo di dollari; l’analista stima che nel lungo termine i ricavi annuali potrebbero raggiungere i 25 miliardi di dollari all’anno, sulla base di 500.000 connettori Supercharger e in base all’uso e al prezzo medio.

Tesla ha chiuso il secondo trimestre con 2.966 Supercharger e 26.900 connettori.

Movimento dei prezzi di TSLA

Alla chiusura di martedì le azioni Tesla erano in calo dell’1,95% a 644,78 dollari.

Foto gentilmente concessa da Tesla