Cina, quota vendite elettrico nel 3° trimestre sale al 18,6%

Nel Paese asiatico aumenta la concorrenza di Nio, Volkswagen e di altre case automobilistiche nei confronti di Tesla

Cina, quota vendite elettrico nel 3° trimestre sale al 18,6%
2' di lettura

Nel terzo trimestre la quota delle vendite di veicoli elettrici sul totale delle vendite di veicoli passeggeri in Cina è balzata al 18,6%, in un momento in cui una persistente carenza di chip ha colpito la produzione e le vendite delle tradizionali automobili a combustione interna.

Cosa è successo

Nel trimestre terminato a settembre, la quota di veicoli elettrici sulle vendite totali di veicoli passeggeri in Cina è salita al 18,6% dal 13,2% del secondo trimestre.

Secondo l’agenzia di rating, nel terzo trimestre le consegne di veicoli elettrici in Cina sono quasi triplicate.

Leggi anche: Tesla, i margini saranno simili a quelli di Apple?

Nel terzo trimestre le consegne all’ingrosso – ovvero i veicoli spediti ai concessionari – dei tradizionali veicoli con motore a combustione sono crollate di oltre il 25% su base annua; il forte calo è dovuto alla persistente crisi della supply chain globale di microchip, ulteriormente messa alla prova dalla pandemia di COVID-19 in Malesia.

Le difficoltà di approvvigionamento hanno pesato sulle vendite al dettaglio, con gli inventari dei concessionari che sono scesi ai minimi dall’inizio del 2018, ha affermato l’agenzia di rating.

Perché è importante

La Cina, il maggior mercato automobilistico al mondo, sta accelerando verso l’elettrificazione: l’obiettivo del governo cinese è di far sì che il 20% di tutte le vendite di auto nuove entro il 2025 siano di veicoli a nuova energia, con i veicoli elettrici che daranno un importante contributo.

La Cina è una destinazione calda anche per le case automobilistiche globali, come la tedesca Volkswagen Ag (OTC:VWAGY), che peraltro è il maggior produttore auto del Paese.

Leggi anche: Volkswagen, in arrivo l’auto elettrica ID.3 in Cina

Tesla Inc (NASDAQ:TSLA), azienda leader dei veicoli elettrici nonché attore di mercato dirompente, considera la Cina un mercato chiave per la sua crescita, nonostante i recenti timori di natura normativa.

Nel terzo trimestre l’azienda guidata da Elon Musk ha riportato vendite per 3,11 miliardi di dollari in Cina, quasi la metà della cifra fatta registrare negli Stati Uniti.

Inoltre, le case automobilistiche straniere stanno registrando una forte concorrenza da parte delle startup locali di veicoli elettrici, come Nio Inc (NYSE:NIO) e Xpeng Inc (NYSE:XPEV).

Leggi anche: Ford, ecco le prime Mustang Mach-E prodotte in Cina

Movimento dei prezzi

Martedì le azioni Nio hanno chiuso in calo dell’1,96% a 40,47 dollari.