Artprice by Artmarket.com: il Metaverso del mercato degli NFT d’arte, con 35 anni di esperienza unica nel campo dei mondi virtuali.

15' di lettura

PARIGI, 16 maggio 2022 /PRNewswire/ — Sulla base dei dati disponibili per il primo trimestre del 2022, Artprice by Artmarket.com conferma che il fenomeno degli NFT d’arte è diventato parte integrante del mercato dell’arte mondiale in tutti i cinque continenti, con un’accelerazione nelle vendite e nelle transazioni nel secondo trimestre di quest’anno, soprattutto in risposta all’introduzione di un più favorevole quadro normativo negli Stati Uniti.

Artmarket.com Logo

In un articolo pubblicato su Le Monde lo scorso 11 maggio: «Il mercato dell’arte, nonostante la disastrosa situazione economica [di tutti i settori, ndr], è estremamente resiliente», ha dichiarato Guillaume Cerutti, amministratore delegato di Christie’s, che plaude all’asta newyorkese del 9 maggio scorso in cui un ritratto di Marilyn Monroe dipinto da Andy Warhol è stato comprato dal celebre gallerista Larry Gagosian per 195 milioni di dollari, diventando così il quadro del XX secolo più costoso al mondo.



Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

Artmarket.com conferma che l’analisi del primo trimestre 2022 mostra una crescita solida e fa pensare a un 2022 eccezionale, malgrado l’attuale situazione economica.

Ormai tutti i market maker del mercato dell’arte, e in particolare la maggior parte degli operatori delle aste d’arte dell’intero pianeta, hanno dei reparti specializzati in NFT che lavorano permanentemente a cataloghi e vendite online.  Analogamente, tutti i maggiori musei e gallerie d’arte stanno creando e proponendo i loro propri NFT.

L’arte digitale creata negli anni Ottanta ha finalmente acquisito la sua maturità, con oltre un miliardo di appassionati di NFT d’arte che si interessano attivamente alle creazioni di questo mezzo espressivo a prezzi ormai molto accessibili.

Artprice ha già individuato oltre 54.000 artisti che producono NFT direttamente per il loro pubblico di acquirenti, e questo è solo l’inizio di un cambiamento profondo.

Secondo i sociologi, gli storici dell’arte e gli analisti, siamo nel bel mezzo di un’importante rivoluzione che cambierà definitivamente la struttura del mercato dell’arte così come si è sviluppato a partire dagli anni Cinquanta. Questo cambiamento è chiaramente confermato anche dagli analisti del mercato dell’arte di Artprice, e in particolare dai suoi econometristi.

Nei suoi diversi report sul mercato dell’arte, Artmarket.com ha sempre affermato che è impossibile comprendere la crescita esponenziale del mercato degli NFT senza comprendere il background tecnologico alla base della loro esistenza. Questo background comprende la blockchain, le criptovalute e la loro origine culturale nella comunità “cypherpunk” (periodo di crittografia dati PGP dei primi anni Novanta).

Ad ogni modo, tutti gli attori del mercato degli NFT d’arte (OpenSea, Rarible, LooksRare, Nifty Gateway, Superare, ecc.) concordano sul fatto che la rivoluzione degli NFT sfocerà nel Metaverso. In parole povere, è utopistico fare ipotesi sulla crescita e sul futuro sostenibile degli NFT senza lo sviluppo del Metaverso.

Il Metaverso è un insieme di mondi virtuali. Questo termine viene regolarmente utilizzato per descrivere la futura versione di Internet dove degli spazi virtuali, durevoli e condivisi saranno accessibili tramite un’interazione 3D.

Analogamente, il Metaverso può essere concepito come un insieme di mondi virtuali connessi a Internet, fruibili mediante realtà aumentata.

Gli esperti del mondo finanziario, economico, scientifico e accademico sono unanimi nel considerare il Metaverso come una naturale estensione di Internet (Web 3.0).

Il 95% delle multinazionali presenti nella classifica Fortune Global 500 sta lavorando a progetti di Metaverso.

Questi progetti di Metaverso rappresentano ormai un’equazione economica e scientifica che, a seconda delle scelte R&D, aumenterà il giro d’affari in modo spettacolare o, al contrario, si tradurrà in un abisso finanziario.

Mentre Meta (Facebook) e Microsoft hanno impegnato budget colossali per scrivere e programmare mondi virtuali, altri gruppi, e in particolare Artmarket.com, hanno intrapreso un percorso diverso che dovrebbe consentire loro di ridurre drasticamente i costi di sviluppo dei rispettivi Metaversi e diventare operativi in tempi relativamente rapidi.

Il principale nonché storico socio di Artprice by Artmarket.com è il Gruppo Serveur, pioniere di Internet dal 1987 e uno dei pionieri in campo hardware e software CGI già dal 1985.

Negli ultimi 35 anni il Gruppo Serveur ha posseduto un gran numero di filiali e ha acquisito una profonda conoscenza nel campo dei videogiochi immersivi e della post-produzione cinematografica e televisiva. Apparse a metà degli anni Ottanta, le tecnologie in tali ambiti vengono considerate dalla comunità scientifica come i primissimi Metaversi.

Il progetto di Metaverso di Artmarket.com viene elaborato nella sua famosissima sede situata all’interno del Museo di arte contemporanea L’Organe, il quale gestisce “La Demeure du Chaos/The Abode of Chaos” (come ribattezzata dal New York Times).

Si tratta di un Metaverso rivoluzionario perché riduce al minimo i costi e i tempi di produzione e si basa sulla conoscenza acquisita dal Gruppo Serveur negli ultimi 35 anni attraverso le multinazionali di videogame e i produttori cinematografici e televisivi (Studio Lumiere999® Paris/NY).

A titolo informativo, La Demeure du Chaos è stata creata nel 1999 (più di 23 anni fa) da thierry Ehrmann, artista e scultore dal 1980 (biografia certificata Who’s Who In France nel 2022).

La Demeure du Chaos è un museo di arte contemporanea a cielo aperto che si estende su una superficie di quasi 9.000 m2 e costituisce un percorso museale unico, concepito fin dalla sua origine come un enorme escape game con elementi di realtà aumentata.

Tra le quasi 6.300 diverse opere, ci sono 4.500 sculture in acciaio grezzo, alcune delle quali pesano centinaia di tonnellate, ma anche dipinti, street art, incisioni, installazioni, opere d’arte digitali e land art. Il museo è dotato di una rete telematica molto potente (fibra ottica su 9.000 m2, Wi-Fi 802.11ax, opere d’arte connesse idO, ecc.).

La Demeure du Chaos e il Museo di arte contemporanea che la ospita accolgono ogni anno 180.000 visitatori, di cui il 25% proviene da paesi diversi dalla Francia.

Negli ultimi 23 anni La Demeure du Chaos è stata oggetto di quasi 3.600 articoli di stampa scritta e audiovisiva in ben 72 paesi. Inoltre è egregiamente illustrata in un importante volume, l’Opus IX, un’opera di riferimento bilingue di 504 pagine che può essere consultata gratuitamente online in formato PDF o sul sito web Issuu, dove è stata scaricata 37 milioni di volte (cifra confermata ufficialmente dall’ufficiale giudiziario francese SCP Mamet-Pons).

Nella stampa internazionale, La Demeure du Chaos è stata descritta come un insieme di opere diverse e come una “factory” unica e imprescindibile con un posto nella storia dell’arte per essere uno dei progetti artistici più significativi dell’inizio del ventunesimo secolo.

Il Gruppo Serveur e il Museo L’Organe hanno investito diversi milioni di euro in questo progetto vincente, finanziato esclusivamente dal capitale azionario dopo un solido progetto IPO (cfr. documento di registrazione universale depositato presso l’AMF, capitolo 3.2.23).

thierry Ehrmann, CEO e fondatore del Gruppo Serveur e di Artprice by Artmarket.com, ha seguito l’esempio dei maggiori creatori di videogiochi e registi/produttori cinematografici per sviluppare il Metaverso del Gruppo, forte di 25 anni di creazioni fisiche di fama mondiale.

Per la costruzione del suo Metaverso, negli ultimi tre anni il Gruppo Serveur ha stretto diversi partenariati, tra cui quello con uno dei principali gruppi di geometria spaziale in Europa, creando un dream team europeo di designer, ingegneri, lab e rilievi scanner 3D.

Mentre Meta (già Facebook) ha iniziato la costruzione del suo Metaverso partendo da zero, Artmarket e il Gruppo Serveur partono da un’importante realtà di 6.300 creazioni d’arte originali legate al mondo dell’arte contemporanea, su una superficie di 9.000 m².

Questo background ci ha dato un notevole vantaggio, con un risparmio di tempo e denaro, in quanto c’è un approccio completamente diverso quando si gode di un innegabile riconoscimento globale da quasi 25 anni.

Le specifiche tecniche hanno previsto l’impiego/produzione di scanner 3D Lidar Faro, NavVis VLX, droni, fotogrammetria terrestre poligonale in un unico sistema di riferimento e di sviluppo, nonché dell’Intelligenza Aumentata per rivelare le caratteristiche uniche delle opere e la loro “formatività” architettonica.

Ingegneri e geometri esperti in dati spaziali hanno scansionato e digitalizzato i 9.000 m² del Museo di arte contemporanea L’Organe, compresi i suoi numerosi seminterrati e parti rialzate, e tutte le sue 6.300 opere d’arte, per un totale di 45 TB che includono anche i 27 anni di post-produzione e produzione digitale condotta dal Gruppo Serveur e dalle sue filiali.

Il Metaverso del Gruppo è stato quindi generato a partire da ingenti risorse materiali di cui esso è sia autore che proprietario. Tutto ciò rappresenta un enorme vantaggio in termini di proprietà intellettuale. Analogamente, l’esplosione di avatar e la proliferazione di virtual multitudes® fanno parte di una narrazione già scritta e sceneggiata da thierry Ehrmann e conosciuta in tutto il mondo. 

Se da una parte questo processo industriale estremamente tecnologico, che coinvolge geometri ed esperti di dati spaziali, ha richiesto tre anni di lavoro sul campo (approfittando della pandemia), questo approccio è molto diverso dalle interminabili sfide che Meta (Facebook) deve affrontare nel costruire il suo Metaverso partendo da stringhe di codice.

Per comprendere il percorso intrapreso dal Gruppo Serveur e Artprice by Artmarket.com, si può fare un’analogia con un famoso editore di videogiochi il cui Metaverso, ambientato in epoca medievale, è stato costruito attraverso una scansione 3D estremamente dettagliata di diverse città medievali europee esistenti.

Il risultato di questo lavoro è stato straordinario: con costi di produzione drasticamente ridotti, si è posizionato in vetta alla classifica in tutto il mondo (la sua versione game ha nettamente sovrastato i suoi competitor nel popolarissimo segmento medievale).  

È fondamentale specificare che il Metaverso di Artprice by Artmarket.com, la cui sede è situata all’interno del Museo di arte contemporanea L’Organe (che gestisce La Demeure du Chaos) è praticamente completato. Questo lavoro ha richiesto cospicui investimenti che sono stati interamente sostenuti dal Gruppo Serveur e dalle sue filiali e che non hanno avuto alcun impatto sul bilancio di Artmarket.com.

Il socio fondatore di Artprice by Artmarket.com è il Gruppo Serveur, che resta ancora il socio di maggioranza con il 30,16% del capitale e il 45,78% del diritto di voto (esclusa la famiglia Ehrmann). Il Gruppo Serveur si è assunto il rischio industriale di investire nel suo proprio Metaverso sulla base della fiducia in Artmarket.com dopo 25 anni di leadership mondiale nell’informazione sul mercato dell’arte.

La redditività legata al progetto di Metaverso (sotto il regime di convenzioni regolamentate ricoperte dal Gruppo Serveur presso Artmarket.com) sarà garantita da bassi costi d’uso, in quanto i costi di R&D e produzione sono infinitamente inferiori a quelli sostenuti dalle multinazionali che hanno iniziato a programmare il loro Metaverso partendo da zero. Inoltre, i loro progetti non sono ancora stati conclusi.

Il nuovo marketplace di NFT di Artmarket.com avrà un innegabile vantaggio competitivo in quanto le principali piattaforme di NFT già esistenti si trovano di fronte a vincoli temporali, finanziari e anche di copyright. Di conseguenza, non dispongono di Metaversi molto promettenti e forse potrebbero avere la tentazione di unirsi al Metaverso di Artmarket.com, che punterà a integrarli nel suo marketplace di NFT fornendo loro il suo prezioso imprimatur.

In effetti, la stessa OpenSea (la piattaforma di NFT leader nel mondo) ha dichiarato che l’80% dei principali problemi legati agli NFT d’arte rischia di avere un impatto sui diritti di proprietà intellettuale di terzi. Di fronte a questa osservazione, OpenSea ha annunciato di vagliare alcune soluzioni per contrastare questo problema per poter tutelare venditori e acquirenti. Siamo fermamente convinti che la soluzione più logica a questo problema sia la certificazione del mercato primario da parte di Artprice tramite la sua blockchain e i suoi smart contract.

È proprio nella prima emissione di NFT d’arte che Artprice by Artmarket.com può ottenere un fatturato e un profitto estremamente importanti.

Siamo orgogliosi di poter dire che Artprice by Artmarket.com è l’unica società nel mercato dell’arte mondiale in grado di garantire per davvero la certificazione di drop NFT primari, tenendo conto di tutti i parametri sottostanti e dei relativi dati.

La capacità di Artmarket.com di certificare le emissioni primarie di NFT d’arte si fonda sulla sua posizione di leader mondiale nell’informazione sul mercato dell’arte, nonché di proprietario e creatore di database contenenti 25 anni di dati sul mercato dell’arte. Questa banca dati suscita rispetto e autorità ed è supportata dalla più grande raccolta del mondo di appunti, manoscritti e cataloghi di vendita (a partire dal 1700) che garantisce l’autenticità e la veridicità storica dei suoi database.

Infine, un rapporto di studio di Dynata – la più grande piattaforma mondiale di dati in materia di insight, attivazioni e valutazioni – ha esaminato più di 62 milioni di partecipanti e 4 miliardi di insight (reazioni di un consumatore sotto forma di dati) in 11 paesi (Stati Uniti, Canada, Regno Unito, Francia, Spagna, Germania, Paesi Bassi, Italia, Cina, Giappone e Australia) e ha pubblicato il suo rapporto “New Experience Economy”.

Il rapporto mette in evidenza un risultato molto favorevole per Artmarket.com e il suo Metaverso, nonché per i suoi soci: il 51% dei partecipanti ha indicato che la destinazione virtuale preferita (ad es. online) è la visita di un museo, di una galleria d’arte o di una mostra.

Con il suo Metaverso, che è la conseguenza ultima e inevitabile della rivoluzione degli NFT, Artprice by Artmarket.com punta ad essere la piattaforma di NFT d’arte di maggior successo e ad alta competitività. Il suo Metaverso rappresenta la garanzia di una crescita esponenziale e costante del mercato degli NFT d’arte. Sarà accompagnato dalla blockchain di Artprice by Artmarket e dai relativi smart contract, consentendo così un’equa remunerazione degli artisti, in collaborazione con società di copyright come l’ADAGP, di cui Artprice è da tempo uno dei principali contributori.

Inoltre, la registrazione di lunga data del DNS artpricecoin.com (.net, .org., ecc.) e dei suoi marchi testimonia la strategia globale di Artmarket.com, che naturalmente comprende anche la creazione di una criptovaluta specifica dopo approvazione normativa.

La blockchain di Artprice by Artmarket.com userà principalmente Ethereum per i suoi smart contract ma continuerà ad accettare pagamenti in Bitcoin e nelle altre principali criptovalute.

Copyright 1987-2022 thierry Ehrmann www.artprice.comwww.artmarket.com

A proposito di Artmarket:

Artmarket.com è quotata su Eurolist di Euronext Parigi, SRD long only e Euroclear: 7478 – Bloomberg: PRC – Reuters: ARTF.

Scopri Artmarket e il suo dipartimento Artprice in video: www.artprice.com/video

Artmarket, con il suo dipartimento Artprice, è stata fondata nel 1997 dal CEO thierry Ehrmann. Artmarket, con il suo dipartimento Artprice, è controllata dal Groupe Serveur, creato nel 1987.

Biografia certificata Who’s Who ©:
Biographie_thierry_Ehrmann_2022_WhosWhoInFrance.pdf

Artmarket è un operatore globale del Mercato dell’Arte che comprende, tra le altre strutture, il dipartimento Artprice, leader mondiale nella raccolta, gestione e utilizzo delle informazioni sul mercato dell’arte storico e attuale in banche dati che contengono più di 30 milioni di indici e risultati di aggiudicazione, per oltre 770.000 artisti.

Artprice by Artmarket, leader mondiale dell’informazione sul mercato dell’arte, ha come ambizione quella di diventare, mediante il suo Global Standardized Marketplace, la più grande piattaforma di NFT d’arte.

Artprice Images® consente l’accesso illimitato alla più grande banca immagini al mondo dedicata al Mercato dell’Arte: ben 180 milioni di fotografie digitali o riproduzioni incise di opere d’arte dal 1700 fino a oggi, corredate dai commenti dei nostri storici dell’arte.

Artmarket, con il suo dipartimento Artprice, raccoglie dati su base permanente da 6300 Case d’Asta e produce informazioni chiave sul Mercato dell’Arte per le principali agenzie di stampa e comunicazione (7.200 pubblicazioni). I 5,4 milioni di utenti (registrati + social media) hanno accesso agli annunci pubblicati dagli altri utenti. Oggi questa rete rappresenta il Global Standardized Marketplace®, leader nella compravendita di opere d’arte a un prezzo fisso o di offerta (aste regolate dai paragrafi 2 e 3 dell’Articolo L 321.3 del Codice di Commercio Francese).

Artmarket, con il suo dipartimento Artprice, ha ricevuto il marchio di Stato “Società Innovativa” dalla Banca Pubblica di Investimento (BPI) (per la seconda volta nel novembre del 2018 per altri 3 anni), che sostiene la società nel progetto di consolidamento della sua posizione come operatore globale del mercato dell’arte.

Rapporto 2020 sul Mercato Globale dell’Arte di Artprice by Artmarket, pubblicato nel marzo del 2022:
https://www.artprice.com/artprice-reports/the-art-market-in-2021

Rapporto 2020-2021 di Artprice sul mercato dell’arte contemporanea by Artmarket.com:
https://www.artprice.com/artprice-reports/the-contemporary-art-market-report-2021

Indice dei comunicati stampa pubblicati da Artmarket con il suo dipartimento Artprice:
serveur.serveur.com/Press_Release/pressreleaseEN.htm

Segui tutte le notizie sul Mercato dell’Arte in tempo reale con Artmarket e il suo dipartimento Artprice su Facebook e Twitter:

www.facebook.com/artpricedotcom/ (oltre 5,7 milioni di follower)

twitter.com/artmarketdotcom

twitter.com/artpricedotcom

Scopri l’alchimia e l’universo di Artmarket e del suo dipartimento Artprice https://www.artprice.com/video con sede presso il celebre Museo di Arte Contemporanea l’Organe “La Demeure du Chaos” (New York Times dixit): https://issuu.com/demeureduchaos/docs/demeureduchaos-abodeofchaos-opus-ix-1999-2013

·  L’Obs – Il museo del Futuro: https://youtu.be/29LXBPJrs-o

·  www.facebook.com/la.demeure.du.chaos.theabodeofchaos999 (4,3 milioni di follower)

·  https://vimeo.com/124643720

Contatta Artmarket.com e il suo dipartimento Artprice – Contatti:  Thierry Ehrmann, ir@artmarket.com