Borsa di Hong Kong: Alibaba giù di oltre il 2%, Nio fa +7%

Di seguito, gli ultimi aggiornamenti e i movimenti di prezzo sui titoli delle società cinesi quotate negli USA alla Borsa di Hong Kong 

Borsa di Hong Kong: Alibaba giù di oltre il 2%, Nio fa +7%
2' di lettura

Mercoledì mattina le azioni delle società cinesi quotate negli Stati Uniti risultavano contrastate a Hong Kong; il colosso della ricerca web Baidu Inc (NASDAQ:BIDU) e il produttore di auto elettriche NIO Inc (NYSE:NIO) erano tra i titoli in verde. 

Tra i principali nomi tecnologici, Alibaba Group Holding (NYSE:BABA), JD.com Inc (NASDAQ:JD) e Tencent Holdings (OTC:TCEHY) erano in calo; Li Auto Inc (NASDAQ:LI) e Xpeng Inc (NYSE:XPEV) erano invece nomi sotto pressione nel settore delle auto elettriche.     



Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!
Performance giornaliera a Hong Kong dei titoli cinesi quotati negli USA
Titoli Movimento (+/-)
Baidu +0,34%
Alibaba -2,65%
JD.com -3,45%
Tencent -2,61%
Li Auto -0,64%
Nio +6,83%

Martedì le azioni di queste aziende cinesi hanno chiuso in netto rialzo nei mercati statunitensi.

Riepilogo dei mercati globali

Al momento della pubblicazione, l’indice Hang Seng di Hong Kong aveva annullato i guadagni iniziali ed era in rosso di circa lo 0,78% sulla scia del sentiment negativo proveniente dalla Cina; altrove, l’indice australiano ASX 200 guadagnava oltre lo 0,95% e il giapponese Nikkei 225 saliva dello 0,72%, mentre l’indice SSE Composite di Shanghai segnava -0,43%.

I fattori macroeconomici

Il vice premier cinese Liu He ha dichiarato che il governo sosterrà lo sviluppo delle aziende dell’economia digitale e le loro quotazioni in Borsa; la dichiarazione potrebbe rappresentare un sollievo per Alibaba, Tencent, Baidu e altri titoli tech in difficoltà a causa della pressione normativa.

Nel frattempo, si prevede che il massiccio piano di risanamento governativo proposto dall’amministrazione entrante del nuovo Capo esecutivo di Hong Kong John Lee Ka-Chiu costerà ai contribuenti 95 milioni di dollari hongkonghesi (12,1 milioni di dollari) in più all’anno; si tratta di tre volte l’importo stimato dal suo predecessore, secondo alcuni report del South China Morning Post.

Le aziende in prima pagina

Alibaba e Ant Financials, sostenute da Jack Ma, hanno venduto la loro quota del 43% nell’e-commerce indiano Paytm per 420 milioni di rupie (pari a circa 5,4 milioni di dollari).  

Intanto, martedì JD.com ha registrato un aumento del 18% dei ricavi del primo trimestre a 37,8 miliardi di dollari, battendo la stima media del mercato. 

Alibaba e Tencent dovrebbero pubblicare risultati trimestrali poco brillanti nel corso della giornata di oggi. 

Secondo Pandaily, Leading Ideal HK Limited — una filiale di Li Auto — ha creato una società interamente controllata nella provincia del Sichuan. L’azienda si occupa di progettazione e assistenza dei chip per circuiti integrati e della realizzazione di ricambi e accessori per auto.

Tieniti aggiornato su tutte le ultime notizie e le idee di trading seguendo Benzinga Italia su Twitter.