Dongying promuove la protezione ecologica del bacino del Fiume Giallo

2' di lettura

DONGYING, Cina, 23 maggio 2022 /PRNewswire/ — Relazione del China Daily:

il Fiume Giallo, la seconda via navigabile più lunga della Cina, è da molti cinesi chiamato “fiume madre”. Ora diverse specie di uccelli selvatici si uniscono al popolo cinese, scegliendo il grande fiume come loro casa e popolandone il delta.



Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

Nel contempo la città che il Fiume Giallo attraversa per raggiungere il Mare di Bohai, Dongying, nella provincia orientale dello Shandong, sta lavorando alla costruzione di un parco nazionale sull’estuario del Fiume Giallo per promuovere la conservazione dell’ambiente e lo sviluppo qualitativo del fiume.

Il parco nazionale, che coprirà 2.152 chilometri quadrati di superficie marina e 1.371 chilometri quadrati di territorio, diventerà il primo nel Paese a vantare aree terrestri e marine. Si concentrerà sulla conservazione e il recupero ambientale nel bacino del Fiume Giallo.

La Riserva naturale del delta del Fiume Giallo nella città sarà una componente chiave della costruzione del parco nazionale.

Con la riqualificazione ambientale della regione realizzata negli ultimi vent’anni, un numero crescente di uccelli selvatici ha popolato la riserva. La riserva si estende per circa 153.000 ettari, con zone umide che rappresentano oltre il 70% della sua superficie totale. È un importante sito di svernamento e sosta per gli uccelli migratori.

“Gli uccelli sono molto sensibili all’ambiente naturale e il loro benessere può riflettere le condizioni ambientali. Negli ultimi anni la Riserva naturale nazionale del delta del Fiume Giallo ha visto la presenza di un numero crescente di uccelli, il che dimostra che il suo ambiente ecologico sta migliorando costantemente”, ha dichiarato Zhu Shuyu, ricercatore specializzato nelle zone umide presso l’Ufficio amministrativo della Riserva naturale del delta del Fiume Giallo.

Secondo Zhu, la costruzione del parco nazionale porterà grandi benefici alla conservazione e al recupero delle zone umide e migliorerà gli habitat per gli uccelli.

Il parco nazionale svolgerà inoltre un ruolo importante nella protezione e nel ripristino della biodiversità del delta del Fiume Giallo, secondo Liu Jing, Direttore del Centro di monitoraggio ambientale della riserva naturale.

Liu ha affermato che il crescente numero di uccelli presenti nella riserva naturale dimostra che i sistemi ecologici stanno migliorando. Ha aggiunto che le buone condizioni ambientali hanno arricchito la biodiversità e, secondo la Riserva naturale del delta, le zone umide ora ospitano 1.630 specie animali selvatiche e 685 specie vegetali.