Snapchat sarà la prima di varie revisioni in peggio?

L’analista Gene Munster lancia l’allarme: presto altre aziende tech faranno la stessa cosa. Ecco l’analisi del socio dirigente di Loup Funds 

Snapchat sarà la prima di varie revisioni in peggio?
2' di lettura

La tetra revisione delle previsioni effettuata da Snap, Inc. (NYSE:SNAP) non è un evento isolato ma secondo Gene Munster, socio dirigente di Loup Funds, rispecchia una tendenza più ampia.

Cosa è successo 

Come dichiarato lunedì, Snap prevede di mancare la guidance precedentemente emessa sui ricavi e sull’EBITDA rettificato per il secondo trimestre, causando l’arretramento delle sue azioni nella sessione after-hours.



Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

Cosa ha causato la revisione della guidance? 

Questa è la prima volta da molto tempo che una società corregge al ribasso una guidance appena un mese dopo aver emesso un outlook; così ha spiegato Munster attraverso una serie di tweet, aggiungendo che si tratta di “un grosso problema”.

L’analista è del parere che tale situazione possa avere a che fare con la debolezza degli investimenti in pubblicità e/o con la pressione competitiva.

“È probabile che gli inserzionisti inizieranno a ridimensionare parte del loro budget”.

Pur osservando che Snap non rappresenta un indicatore principale di settore come Meta Platforms, Inc. (NASDAQ:FB) o Alphabet Inc. (NASDAQ:GOOGL) (NASDAQ:GOOG), Munster ha affermato che la società è comunque “rappresentativa di un ambiente in rapida evoluzione su dove sta andando l’economia”.     

Le revisioni si estenderanno ad altre aziende nel breve termine? 

I warning di Snap, secondo l’analista — noto soprattutto per le sue posizioni rialziste su Apple Inc. (NASDAQ:AAPL) e Tesla Inc. (NASDAQ:TSLA) — potrebbero avere implicazioni per i trimestri di giugno e settembre.

“Penso che sentiremo altri commenti come quello che abbiamo sentito da Snap”, ha detto.

“Spero di sbagliarmi, ma penso che li sentiremo”.

Munster, comunque, spera che le cose migliorino l’anno prossimo. La debolezza osservata quest’anno ci prepara ad un grande 2023, una volta che inizieranno ad essere stabiliti nuovi livelli di base per tutti i tassi di crescita di queste aziende, ha concluso l’analista.

Movimento dei prezzi

Nella sessione after-hours di lunedì le azioni Snap sono crollate del 30,97% a 15,51 dollari. Dati di Benzinga Pro.

Tieniti aggiornato su tutte le ultime notizie e le idee di trading seguendo Benzinga Italia su Twitter.