Dopo la caduta di FTX è fuga dalle stablecoin

Continua l'esodo degli investitori dagli exchange e dalle stablecoin, prodotto preferito fino allo scorso giugno.

Dopo la caduta di FTX è fuga dalle stablecoin
1' di lettura

Le stablecoin più popolari stanno abbandonando gli exchange mentre il settore delle criptovalute continua a soffrire dopo il collasso di FTX (CRYPTO:FTT).

Ricevi una notifica con le ultime notizie, i nostri articoli e altro ancora!

Cosa è successo

Secondo Santiment Insights, dal marzo 2022 sono usciti dagli exchange di criptovalute oltre 23 miliardi di dollari in stablecoin. 

La capitalizzazione di mercato di Binance USD (CRYPTO:BUSD) è balzata da 47 miliardi di dollari a settembre a 55 miliardi di dollari al 16 novembre. Questo avviene dopo l’annuncio da parte di Binance della conversione automatica di USD Coin (CRYPTO:USDC) in depositi BUSD. 

Nel frattempo, USDC sta assistendo a grandi movimenti, con oltre 939 balene che mercoledì hanno prelevato 100.000 dollari USDC ciascuna. Tether (CRYPTO:USDT) è ora la stablecoin peggiore, secondo i dati ricevuti da Santiment. L’emittente delle stablecoin ha dichiarato mercoledì di non avere alcuna esposizione al prestatore istituzionale di criptovalute Genesis o al programma Gemini Earn, che hanno interrotto i prelievi.



Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

Va notato che la capitalizzazione di mercato delle principali stablecoin ha raggiunto il picco di 134,07 miliardi di dollari a marzo. Da allora, ha visto una tendenza al ribasso, accelerata dal primo annuncio di rialzo di 75 punti base della Federal Reserve a giugno. L’attuale capitalizzazione di mercato delle stablecoin è di 110 miliardi di dollari, secondo Santiment Insights.

Movimento dei prezzi

FTT è sceso del 5,37% nelle ultime 24 ore a 1,61 dollari, dati di Benzinga Pro.

Vuoi fare trading come un professionista? Prova GRATIS la Newsletter Premium 4 in 1 di Benzinga Italia con azioni, breakout, criptovalute e opzioni