Visco: “L’inflazione tornerà sotto controllo non prima del 2025. Pil 2023 oltre le attese”

1' di lettura

Il governatore della Banca d’Italia, Ignazio Visco, ha illustrato le Considerazioni Finali toccando i temi più caldi dell’economia: “Il salario minimo può rispondere a esigenze di giustizia sociale”

Ricevi una notifica con le ultime notizie, i nostri articoli e altro ancora!

Inflazione, Pil, salario minimo, Pnrr e sistema bancario. Il governatore della Banca d’Italia, Ignazio Visco, ha toccato diversi temi nel corso delle Considerazioni Finali, tra l’altro le ultime del suo mandato in scadenza a ottobre.

INFLAZIONE SOTTO CONTROLLO NON PRIMA DEL 2025

Per vedere l’inflazione sotto controllo, intorno al 2%, secondo Visco bisognerà attendere almeno il 2025. “L’inflazione tornerà a scendere in Europa e in Italia per effetto della normalizzazione monetaria e della restrizione del credito ma le ripercussioni sull’economia saranno “tanto minori quanto più responsabili saranno i comportamenti di tutte le parti che contano, imprese, sindacati e Governi”, ha detto il governatore. L’invito è a non innescare una “vana rincorsa tra prezzi e salari” con le imprese che giocheranno un ruolo fondamentale perché “simmetricamente a quanto avvenuto nella fase di rialzo dei corsi dell’energia del 2022, le recenti riduzioni di costo dovrebbero ora essere trasmesse ai prezzi dei beni e dei servizi”…

Continua la lettura

Il presente articolo è stato redatto da FinanciaLounge.com.