Alassio è la spiaggia più costosa d’Italia

L’indagine di Altroconsumo svela che Alassio domina l’estate con tariffe record, riflettendo l’inflazione e le tendenze economiche italiane.

2' di lettura

L’estate si avvicina e con essa i costi elevati delle spiagge italiane. Alassio si conferma la località balneare più cara.

Ricevi una notifica con le ultime notizie, i nostri articoli e altro ancora!

Cosa è successo

Un’indagine di Altroconsumo ha rilevato le tariffe degli stabilimenti balneari in dieci località italiane. L’indagine ha contattato 211 stabilimenti in modo anonimo per raccogliere i prezzi delle prime quattro file dal 4 al 10 agosto.

La ricerca ha mostrato che il costo medio per la prima fila è di 226 euro, scendendo a 210 euro per la seconda, 199 euro per la terza e 186 euro dalla quarta fila in poi. Tuttavia, a Lignano, Taormina e Giardini Naxos non ci sono stati aumenti rispetto all’anno scorso.

Alcuni aumenti sono stati registrati ad Alghero e Gallipoli (2%), Alassio, Anzio e Palinuro (3%), Rimini (4%) e Viareggio (5%). Senigallia ha visto un aumento dell’8%, ma rimane la località meno costosa dell’indagine.

Le località balneari più economiche includono Senigallia, con una prima fila a 155 euro, e Lignano a 164 euro. Alassio è la più costosa con 392 euro per la prima fila, seguita da Gallipoli (289 euro) e Alghero (239 euro).

Perché è importante

Il costo delle spiagge italiane non è solo una questione di vacanze estive, ma riflette anche l’andamento economico e il potere d’acquisto dei consumatori. Secondo un report, l’aumento dei prezzi delle spiagge è stato attribuito all’inflazione e all’aumento dei costi operativi per gli stabilimenti balneari. Questo trend è stato osservato in diverse località, con aumenti significativi in alcune delle destinazioni più popolari.

Inoltre, le politiche locali e le concessioni demaniali possono influenzare i prezzi. Ad esempio, le concessioni a lungo termine possono portare a investimenti maggiori nelle infrastrutture, ma anche a costi più elevati per i consumatori. Questo è particolarmente evidente in località come Alassio, dove gli investimenti in servizi di alta qualità hanno contribuito a rendere la spiaggia la più costosa d’Italia.

Infine, la domanda turistica post-pandemia ha giocato un ruolo cruciale nell’aumento dei prezzi. Con l’aumento del turismo domestico e internazionale, le località balneari hanno visto una maggiore affluenza, portando a un aumento dei prezzi per gestire la domanda crescente.


Per ulteriori aggiornamenti su questo argomento, aggiungi Benzinga Italia ai tuoi preferiti oppure seguici sui nostri canali social: X e Facebook.


Ricevi informazioni esclusive sui movimenti di mercato 30 minuti prima degli altri trader

La prova gratuita di 14 giorni di Benzinga Pro, disponibile solo in inglese, ti permette di accedere ad informazioni esclusive per poter ricevere segnali di trading utilizzabili prima di milioni di altri trader. CLICCA QUI per iniziare la prova gratuita.