Perché nel credito Generali Investments continua a preferire i bond subordinati AT1

1' di lettura

Elisa Belgacem (Generali Investments) valuta favorevolmente i titoli Investment Grade 5-7 anni mentre i CDS (Credit Default Swap) possono essere utili per implementare strategie di copertura

Ricevi una notifica con le ultime notizie, i nostri articoli e altro ancora!

A differenza del mercato azionario, da inizio anno quello obbligazionario ha sofferto il cambio di aspettative sul taglio dei tassi da parte delle principali banche centrali. In quest’ottica, la gestione attiva nel reddito fisso può aggiungere alfa ad un portafoglio che, pur in un contesto di tassi molto più elevati del recente passato, rischia di non garantire ritorni soddisfacenti tramite il tradizionale approccio passivo.

LIEVE RIDUZIONE DELLA POSIZIONE LUNGA SULL’IG

A questo proposito, i flussi cedolari dell’Investment rimangono interessanti rispetto a quelli offerti dai titoli di stato ma gli spread iniziano a sembrare stretti da molti punti di vista. Per questo motivo Elisa Belgacem, Senior Credit Strategist di Generali Investments, ha deciso di ridurre leggermente la propria posizione lunga sull’IG…

Continua la lettura

Il presente articolo è stato redatto da FinanciaLounge.com.