Ethenea ottimista sulle economie di Eurozona e Usa, buone notizie per le banche centrali

1' di lettura

Ethenea Independent Investors continua a vedere uno scenario di soft landing che consente alle banche centrali di allentare con cautela a fronte di un’inflazione comunque tenace

Ricevi una notifica con le ultime notizie, i nostri articoli e altro ancora!

Il soft landing resta lo scenario di crescita globale più probabile. L’ultimo miglio rimane il più difficile nella lotta all’inflazione mai i buoni progressi compiuti consentono alle banche centrali occidentali di cominciare i tagli dei tassi, che non saranno tuttavia numerosi. I maggiori rischi sono costituiti dallo smisurato aumento dei debiti pubblici dovuto all’assenza di disciplina di spesa e dalle tensioni geopolitiche. Nel 2024 l’economia globale continuerà a crescere ai ritmi del 2023 circa al 3-3,5% ma le prospettive variano da regione a regione. La congiuntura USA rallenta ma resta solida, l’Eurozona ha invertito tendenza e l’Asia evidenzia solida crescita in India e un graduale consolidamento in Cina.

BANCHE CENTRALI IN CONDIZIONE DI TAGLIARE GRADUALMENTE

E’ l’indicazione del Portfolio Management Team di Ethenea Independent Investors in una view macroeconomica sulle prospettive globali con un focus su USA, Eurozona e Cina che si attende, in linea di principio, un’accelerazione nella seconda metà dell’anno, grazie anche al sostegno di un mercato del lavoro stabile e al continuo supporto della politica fiscale. La disinflazione continua, anche se a ritmi decisamente più lenti dello scorso anno, mentre rimane il rischio di ulteriori rincari delle materie prime e richieste salariali. Le banche centrali delle economie avanzate a partire dalla BCE sono comunque in condizione di tagliare i tassi in corso d’anno, anche se più gradualmente e con cautela rispetto a precedenti cicli…

Continua la lettura

Il presente articolo è stato redatto da FinanciaLounge.com.