Borse Ue caute in attesa dell’inflazione Usa con Wall Street e Tokyo su nuovi massimi

1' di lettura

Avvio in verde per i principali listini europei, con gli investitori che attendono il dato sull’inflazione Usa per capire le prossime mosse della Fed sui tassi di interesse

Ricevi una notifica con le ultime notizie, i nostri articoli e altro ancora!

Le Borse europee iniziano la giornata di contrattazioni con poco slancio, con gli investitori che guardano agli Stati Uniti, in attesa del dato sull’inflazione, importante perché influenzerà le decisioni della Fed sui futuri tagli dei tassi di interesse. A Milano il Ftse Mib apre a +0,22%, il Dax di Francoforte a +0,29%, il Cac 40 di Parigi a +0,50%, l’Ibex 35 di Madrid a +0,29% e il Ftse 100 di Londra a +0,20%.

WALL STREET E BORSA DI TOKYO SU NUOVI RECORD

Ieri Wall Street ha chiuso in rialzo per settima seduta consecutiva, con gli indici S&P 500 e Nasdaq che hanno aggiornato i record. A spingere i listini statunitensi sono anche state la parole del presidente della Fed, Jerome Powell, che ha detto come una lunga attesa per il taglio dei tassi potrebbe essere deleteria. Tocca nuovi massimi anche la Borsa di Tokyo, in scia a Wall Street, con l’indice Nikkei che ha segnato un rialzo del +0,94%, spinto dalle attese per il dato sull’inflazione americana

Continua la lettura

Il presente articolo è stato redatto da FinanciaLounge.com.