Flop di Urban Outfitters sulle vendite, in calo del 32%

Il titolo URBN scivola dopo che la famosa compagnia USA di abbigliamento retail pubblica perdite dolorose sulle vendite e un pesante flop sulle stime per gli utili

Urban Outfitters

Le azioni di Urban Outfitters (NASDAQ: URBN) sono in ribasso dopo che la società ha riportato risultati di vendita peggiori del previsto nel primo trimestre, con le vendite nel segmento retail in caduta del 28%.

La compagnia di abbigliamento statunitense ha riportato vendite trimestrali di 588,483 milioni di dollari, mancando del del 15,15% il bersaglio di 693,550 milioni di dollari. Si tratta di una diminuzione del 31,92% rispetto al fatturato di 864,413 milioni di dollari dello stesso periodo dell’anno scorso.

In particolare, le vendite nette del segmento comparabile retail sono scese del 28%, schiacciate dalle vendite negative dei negozi al dettaglio – a causa delle chiusure forzate durante la fase acuta della pandemia COVID-19, parzialmente controbilanciate da una crescita contenuta nel canale digitale, che si e’ attestata sulle basse doppie cifre.

Urban Outfitters ha anche registrato perdite trimestrali di 1,41 dollari per azione – molto al di sotto delle stime degli analisti, che prevedevano una perdita di 20 centesimi. Si tratta di un crollo del 554% rispetto agli utili di 31 centesimi per azione nello stesso trimestre l’anno scorso.

Le Il titolo URBN e’ scivolato del 5,4%, a 16,95 dollari, nella sessione seguente alla chiusura dei mercati di martedì. Il titolo ha un massimo a 52 settimane a 31,41 dollari e un minimo a 52 settimane a 12,28 dollari.