Biotech: Novartis, Sarepta, BeiGene ed altri titoli sotto i riflettori

Anche BeiGene, Merck e altri titoli sotto i riflettori in questo speciale sulle aziende del settore biotech

Biotech: Novartis, Sarepta, BeiGene ed altri titoli sotto i riflettori

Ecco un riepilogo delle principali dinamiche nel settore delle biotecnologie nelle ultime 24 ore:

Chi va verso l’alto…

(Titoli biotech che hanno toccato massimi a 52 settimane il 1 luglio)

  • AbbVie Inc (NYSE:ABBV)
  • ADC Therapeutics SA (NYSE:ADCT)
  • Affimed NV (NASDAQ:AFMD)
  • Ayala Pharmaceuticals Inc (NASDAQ: AYLA)
  • Akero Therapeutics Inc (NASDAQ:AKRO) (ha annunciato risultati positivi sugli studi di stadio intermedio per il suo farmaco contro la steatoepatite non alcolica)
  • Amgen, Inc. (NASDAQ:AMGN) (il titolo ha reagito a una sentenza favorevole del tribunale riguardante un contenzioso sul brevetto per il farmaco Enbrel)
  • Aptinyx Inc (NASDAQ:APTX)
  • BioMarin Pharmaceutical Inc. (NASDAQ:BMRN)
  • Corbus Pharmaceuticals Holdings Inc (NASDAQ:CRBP)
  • Crispr Therapeutics AG (NASDAQ:CRSP)
  • Halozyme Therapeutics, Inc. (NASDAQ:HALO)
  • Hologic, Inc. (NASDAQ:HOLX)
  • Legend Biotech Corp (NASDAQ:LEGN)
  • Liminal BioSciences Inc (NASDAQ:LMNL) (annunciato l’inizio della raccolta di plasma convalescente da donatori che si sono ripresi dal COVID-19; altri driver sul prezzo del titolo in arrivo)
  • Natera Inc (NASDAQ:NTRA)
  • Opko Health Inc. (NASDAQ:OPK)
  • Pacira Biosciences Inc (NASDAQ:PCRX)
  • Tandem Diabetes Care Inc (NASDAQ:TNDM)
  • Twist Bioscience Corp (NASDAQ:TWST)
  • Ultragenyx Pharmaceutical Inc (NASDAQ:RARE) (annunciata l’approvazione da parte dell’FDA per un farmaco da impiegare nel trattamento dei disturbi dell’ossidazione degli acidi grassi a catena lunga)

…E chi scende in basso

(Titoli biotech che hanno toccato minimi a 52 settimane il 1 luglio)

  • ADiTx Therapeutics Inc (NASDAQ:ADTX)
  • Fennec Pharmaceuticals Inc (NASDAQ:FENC)
  • Generation Bio Co (NASDAQ:GBIO)
  • Hoth Therapeutics Inc (NASDAQ:HOTH)
  • Iterum Therapeutics PLC (NASDAQ:ITRM)
  • Repare Therapeutics Inc (NASDAQ:RPTX)

Titoli sotto i riflettori

Novartis finalizza una transazione da $678mln in una causa statunitense per tangenti ai medici

Novartis AG (NYSE:NVS) ha dichiarato di aver finalizzato con il Procuratore del distretto meridionale di New York, il Procuratore Generale dello Stato di New York e il relatore Oswald Bilotta un accordo di risoluzione, già precedentemente divulgato, per una causa civile inerente ai programmi dei relatori Novartis e altri eventi promozionali condotti dal 2002 al 2011 dall’azienda negli Stati Uniti.

Il contenzioso era imperniato sull’accusa che Novartis avrebbe speso milioni di dollari in programmi per incentivare i medici a indirizzare i pazienti verso i farmaci della propria divisione cardiovascolare in cambio di tangenti.

Come parte dell’accordo Novartis ha dichiarato che pagherà 678 milioni di dollari, oltre a concordare nuovi obblighi di integrità aziendale con l’Ufficio dell’Ispettore Generale del Dipartimento della Sanità e dei Servizi Umani, cambiando così il modo in cui l’azienda offrirà i suoi programmi peer-to-peer negli USA. La società ha inoltre dichiarato di aver effettuato l’accantonamento completo dei fondi per tale accordo già nel luglio 2019.

Nel pre-market di giovedì il titolo è sceso dello 0,66%, a 87,27 dollari.

Merck completa la transazione con Ridgeback per una licenza che farà progredire il candidato farmaco anti-COVID

Merck & Co., Inc. (NYSE:MRK) ha annunciato il closing del suo accordo di collaborazione e licenza con l’azienda di biotecnologia antivirale Ridgeback Biotherapeutics, a seguito della decisione della Commissione Federale per il Commercio che concederà la risoluzione anticipata del periodo di attesa, ai sensi della legge antitrust Hart-Scott-Rodino.

Le aziende hanno sottolineato che sono stati ottenuti tutti i requisiti per il closing, il quale porterà all’operazione di collaborazione precedentemente annunciata di far progredire lo sviluppo di EIDD-2801, un agente antivirale sperimentale disponibile oralmente nello sviluppo clinico precoce per il trattamento dei pazienti affetti da COVID-19.

Giovedì al momento della pubblicazione il titolo era in rialzo dello 0,87%, a 78,80 dollari.

BeiGene annuncia l’approvazione della domanda da parte delle autorità cinesi per l’espansione dell’etichetta Tislelizumab

Beigene Ltd (NASDAQ:BGNE) ha dichiarato che il Centro di Valutazione dei Farmaci, facente capo all’Amministrazione Nazionale dei Prodotti Medici cinese, ha accettato la domanda per il suo anticorpo anti-PD-1 tislelizumab come nuovo farmaco sperimentale supplementare nei pazienti affetti da carcinoma epatocellulare non resecabile già trattato, ovvero la forma più comune di cancro al fegato.

Annunci da Unity Biotech per la seconda metà dell’anno

Offrendo un aggiornamento sulla sperimentazione clinica, Unity Biotechnology Inc (NASDAQ:UBX) ha dichiarato prevedere nel terzo trimestre la pubblicazione dei risultati top-line di 12 settimane dello studio di Fase 2 sull’UBX0101 nel trattamento dell’osteoartrosi. La compagnia ha anche dichiarato che nella seconda metà del 2020 prevede di avviare uno studio, per la prima volta sull’uomo, del farmaco UBX1325 per il trattamento delle malattie agli occhi legate all’età.

Sarepta si assicura la licenza del candidato farmaco al pre-trattamento per le sue terapie geniche per $407,5mln

Sarepta Therapeutics Inc (NASDAQ:SRPT) e Hansa Biopharma hanno annunciato un accordo in base al quale Sarepta ha ottenuto una licenza mondiale esclusiva per sviluppare e promuovere l’imlifidasi come pre-trattamento che consenta poi il trattamento di terapia genica, sviluppato dall’azienda, nei pazienti affetti da distrofia muscolare di Duchenne e da distrofia muscolare dei cingoli.

Sarepta pagherà ad Hansa 10 milioni di dollari come anticipo e fino a 397,5 milioni di dollari in diverse tranches di pagamento per lo sviluppo, l’attività normativa e la vendita.

L’accordo prevede che Sarepta si assuma la responsabilità di condurre studi preclinici e clinici con l’imlifidasi e di procedere ad eventuali approvazioni normative successive, nonché di promuovere l’imlifidasi come pre-trattamento delle terapie geniche di Sarepta a seguito di un’eventuale approvazione.

Offerte azionarie

Zomedica Pharmaceuticals Corp (NYSE:ZOM) ha dichiarato di aver valutato l’offerta pubblica precedentemente annunciata di azioni ordinarie, insieme a warrant a breve termine, per l’acquisto di 187,5 milioni di azioni ad un prezzo di offerta pubblico complessivo di 16 centesimi di dollaro per azione e warrant di accompagnamento.

Nell’offerta, ogni azione ordinaria verrà venduta insieme a un warrant di durata biennale per l’acquisto di un’azione ordinaria al prezzo di esercizio di 16 centesimi per azione, ha affermato la società. Zomedica prevede di raccogliere dall’offerta proventi lordi pari a 30 milioni di dollari.

Nel pre-market il titolo ha registrato un crollo del 33,26%, a 15 centesimi per azione.

Neoleukin Therapeutics Inc (NASDAQ:NLTX) ha dichiarato che intende offrire fino a 5 milioni di azioni ordinarie, e di offrire a specifici investitori invece delle azioni ordinarie dei warrant prefinanziati per l’acquisto di azioni ordinarie in un’offerta pubblica sottoscritta. Tutti i titoli sono offerti dalla società.

Nell’after-hours il titolo ha registrato un calo del 6%, a 15,99 dollari.

BioLife Solutions Inc (NASDAQ:BLFS) ha dichiarato che intende vendere azioni ordinarie nell’ambito di un’offerta pubblica sottoscritta. La società ha dichiarato di prevedere di utilizzare i proventi lordi per scopi aziendali generali.

Nel pre-market il titolo è sceso del 7,61%, a 14,82 dollari.

Nessun Articolo da visualizzare