Implicazioni della vittoria di Biden sull’industria siderurgica USA

Quale implicazioni avrebbe la vittoria di Biden sull'industria siderurgica USA

Le implicazioni della vittoria di Biden sull’industria siderurgica USA
3' di lettura

Le azioni siderurgiche statunitensi hanno attraversato un periodo difficile sotto l’amministrazione Trump, ma secondo l’analista di Bank of America, Timna Tanners, non è detto che le cose migliorino se il candidato democratico, Joe Biden, subentrasse alla Casa Bianca a novembre.

In questo momento Biden ha un vantaggio di 20 punti su Donald Trump, secondo le previsioni di mercato online di PredictIt.org. Gli investitori siderurgici potrebbero ipotizzare che una vittoria dei democrats a novembre comporterebbe il ritiro delle tariffe su acciaio e alluminio legate alla Section 232 di Trump, ma Tanner ritiene che le tariffe siano da sempre una questione apartitica. Entrambe le parti dell’agone politico hanno espresso le loro preoccupazioni relative alle tariffe siderurgiche di Trump.

Sebbene non sembri che le tariffe abbiano contribuito particolarmente a migliorare i margini e i prezzi relativi all’acciaio durante la presidenza di Trump, secondo Tanners a questo punto la soppressione delle tariffe avrebbe un impatto negativo sui prezzi durante un periodo critico per il settore che si ritrova già in sovrapproduzione.

Altri fattori politici

Un potenziale inconveniente partitico per l’industria siderurgica potrebbe essere rappresentato dal destino del muro di confine con il Messico voluto da Trump. La maggior parte dell’infrastruttura per il progetto del muro doveva essere consegnata entro la fine del 2020. Tanner ha affermato che è probabile che i democratici interrompano la costruzione del muro, ma la scelta di abbattere e o meno quello che è già stato costruito avrebbe un impatto rilevante sui prezzi dell’acciaio nel breve termine.

Ci sono altri due importanti catalizzatori politici che potrebbero influire significativamente sull’industria siderurgica statunitense, secondo Tanner. In primo luogo, il piano di Biden di aumentare le aliquote di imposta sulle società dal 21% al 28% danneggerebbe le scorte di acciaio se i democratici si insediassero alla Casa Bianca. Tuttavia, un cambiamento netto da parte dei democratici potrebbe anche aumentare la possibilità che venga approvato un disegno sulla spesa per le infrastrutture, un potenziale vantaggio per la domanda di acciaio.

Come muoversi

Per ora, Tanners ha affermato che gli investitori dovrebbero muoversi con attenzione nel settore siderurgico statunitense.

“In definitiva, una potenziale vittoria democratica avvalorerebbe la nostra tesi già cauta sulla maggior parte dei titoli siderurgici statunitensi”, ha scritto Tanners in una nota.

Bank of America ha espresso una raccomandazione Underperform su Nucor Corporation (NYSE:NUE), Steel Dynamics, Inc. (NASDAQ:STLD) e United States Steel Corporation (NYSE:X). Bank of America ha un obiettivo di 34 dollari per Nucor, di 23 dollari per Steel Dynamics e di 3 dollari per gli U.S. Steel.

Il punto di vista di Benzinga

A questo punto, il settore siderurgico statunitense rappresenta un ambiente altamente speculativo, dato l’enorme rischio e l’incertezza politica relativa alle elezioni e alle potenziali prospettive per il 2020 e oltre. Se aggiungiamo anche l’incertezza creata dall’epidemia di COVID-19 e dalla guerra commerciale con la Cina, esistono troppe incognite allo stato attuale perché gli investitori possano riporre molta fiducia nelle azioni siderurgiche.

Photo credit: Petty Officer 1st Class Chad J. McNeeley, USN