Luckin Coffee, estromesso il presidente dopo indagini interne

Gli azionisti hanno messo fine al periodo di gestione del presidente Lu

Luckin Coffee, estromesso il presidente a seguito di indagini interne
1' di lettura

Durante l’assemblea degli azionisti tenutasi domenica, il presidente di Luckin Coffee Inc. (OTC:LKNCY) Charles Zhengyao Lu è stato estromesso dal suo ruolo presso la società, secondo quanto riferito da Bloomberg.

Cosa è successo

Lu aveva convocato “un’assemblea generale straordinaria”, poiché anche lui voleva ottenere la rimozione di uno dei membri indipendenti del consiglio di amministrazione di Luckin, Sean Shao.

Secondo fonti dei media locali Shao ed altri due membri del board sono stati costretti a ritirarsi, osserva Bloomberg.

Un altro resoconto del Wall Street Journal riporta che un’indagine interna della società ha scoperto che Lu sapeva, o avrebbe dovuto sapere, della frode finanziaria sulle vendite gonfiate da 310 milioni di dollari.

Secondo quanto riferito dal Journal, inoltre, Lu non avrebbe collaborato pienamente alle indagini condotte da un comitato speciale del consiglio di amministrazione, lo studio legale Kirkland & Ellis LLP.

L’indagine ha trovato prove del fatto che Lu era a conoscenza di alcune delle transazioni gonfiate, ma che ha deciso di non divulgarle, secondo quanto riferito dal Journal.

In una dichiarazione al Journal, Lu ha definito “un rumor” il resoconto delle indagini.

Movimento dei prezzi

Giovedì sul mercato OTC le azioni Luckin hanno chiuso in ribasso di quasi il 3,5%, a 2,52 dollari. Luckin Coffee è in procinto di quotarsi sul Nasdaq.