Amazon, Morgan Stanley aumenta le stime sul fatturato

Di seguito, 4 motivi per cui la banca di investimento ha deciso di alzare anche il rating e il target price del colosso di Seattle

Amazon, in aumento le stime sul fatturato
2' di lettura

Secondo gli analisti di Morgan Stanley, Amazon.com, Inc. (NASDAQ:AMZN) è il principale beneficiario dell’allontanamento prolungato dei consumatori statunitensi da viaggi e ristoranti, nonché del ricorso sempre più frequente all’e-commerce.

Cosa dicono gli analisti su Amazon Katy Huberty ha mantenuto su Amazon la raccomandazione Overweight e ha aumentato il target di prezzo da 2.800 a 3.450 dollari.

La tesi su Amazon Sebbene le azioni di Amazon abbiano notevolmente sovraperformato da inizio anno, ci sono quattro motivi per rimanere rialzisti, ha dichiarato Nowak in una nota di giovedì. (Clicca qui per vedere il profilo dell’analista.)

  • Crescita continua dell’e-commerce negli Stati Uniti: con questa tendenza in atto, l’analista ha affermato che prevede che la quota di mercato dell’azienda salirà dal 33,5% nel 2019 a circa il 37% nel 2021.
  • Mercati internazionali: circa il 30% del volume d’affari retail di Amazon proviene da mercati al di fuori degli Stati Uniti, che hanno assistito a un miglioramento delle tendenze nell’ambito dell’e-commerce, ha affermato Nowak.
  • Solidità del comparto pubblicitario: nell’ultimo trimestre il business degli annunci di prodotti sponsorizzati ha fornito alla società cifre robuste “mentre i marchi lavorano per passare più rapidamente alla pubblicità basata sulle performance, e con i venditori che cercano di trarre vantaggio dalla crescente domanda di AMZN”, ha affermato Nowak.
  • Crescita dei ricavi ad alto margine: AWS, pubblicità e Prime sono attività ad alto margine e consentono ad Amazon di continuare a “competere in modo aggressivo nella vendita al dettaglio, investire in nuove iniziative e offrire una migliore redditività”, ha affermato l’analista.

Morgan Stanley ha dunque aumentato le sue stime sul fatturato di Amazon per il 2020 e per il 2021 rispettivamente da 357,15 a 377,29 miliardi di dollari e da 426,35 a 450,07 miliardi.

Movimento dei prezzi Giovedì, al momento della pubblicazione dell’articolo, le azioni Amazon erano in ribasso del 2,81%, a 2.924,43 dollari.

Link correlati:

10 maggiori cambiamenti di target price per il 16 luglio 2020

Foto gentilmente concessa da Amazon

Nessun Articolo da visualizzare