ETF, ecco 3 nomi legati agli utili di Microsoft

Ecco tre fondi che hanno nel proprio paniere quote del colosso di Redmond e che dunque potrebbero beneficiare dal report sugli utili del gruppo

ETF, ecco 3 nomi legati agli utili di Microsoft
3' di lettura

Oggi dopo la chiusura dei mercati USA Microsoft Corporation (NASDAQ:MSFT) riferirà i risultati finanziari del quarto trimestre, un evento degno di nota perché, tra le altre ragioni, la società è la seconda più grande negli Stati Uniti per capitalizzazione di mercato, dietro soltanto ad Apple Inc. (NASDAQ:AAPL).

Gli analisti prevedono che Microsoft riferirà utili per azione di 1,37 dollari, su vendite di 36,5 miliardi. La società aveva precedentemente emesso una guidance sui ricavi compresa fra 35,85 e 36,80 miliardi di dollari.

Tra gli elementi che analisti e investitori terranno d’occhio figurano: la crescita nel business cloud di Azure, i benefici per Xbox dovuti al maggiore coinvolgimento dei giocatori per le misure di contenimento domiciliare, e il modo in cui Office e i relativi Teams e SharePoint stanno performando grazie all’aumento del lavoro da casa.

Gli utili di Microsoft sono significativi anche nel mondo degli ETF, poiché 300 di questi sono in qualche modo esposti al titolo; ecco 3 fondi che potrebbero finire sotto i riflettori in base agli imminenti risultati sugli utili.

Guarda anche: Microsoft, anteprima degli utili del quarto trimestre

Technology Select Sector SPDR (XLK)

Il Technology Select Sector SPDR (NYSE:XLK) è un ottimo modo per scommettere sugli utili delle mega-cap del settore tech – in particolare Microsoft e Apple – poiché il fondo dedica oltre il 43% della sua ponderazione ai due titani tecnologici.

Da solo Microsoft costituisce il 21,72% del peso di XLK. In altre parole, sarebbe necessario sommare le partecipazioni del fondo dalla terza fino all’ottava per superare la ponderazione assegnata a Microsoft. Di fatto le massicce allocazioni a Microsoft e Apple si sono dimostrate significative, visto che da inizio anno XLK è cresciuto del 18,32%.

iShares U.S. Technology ETF

Come il già citato XLK, l’iShares U.S. Technology ETF (NYSE:IYW) presenta Microsoft e Apple tra le prime due posizioni del fondo e anche con una significativa ponderazione, in quanto, complessivamente, la coppia di titoli determina il 38% del peso di questo ETF.

Tuttavia, questo non è l’unico motivo per cui IYW offre rendimenti che variano notevolmente rispetto a XLK. Il Dow Jones U.S. Technology Capped Index – l’indice a cui fa riferimento IYW – classifica ancora Facebook (NASDAQ:FB) e Alphabet (NASDAQ:GOOG) come titoli tecnologici, anche se questi nomi in realtà fanno parte del settore dei servizi di comunicazione.

Xtrackers MSCI U.S.A. ESG Leaders Equity ETF

L’Xtrackers MSCI U.S.A. ESG Leaders Equity ETF (NYSE:USSG) è stato incluso in questa lista allo scopo di suggerire anche uno strumento non orientato al tech. Sovrappesare i titoli tecnologici è ormai una strategia comune fra gli ETF ambientali, sociali e di governance (ESG) e USSG fa proprio questo, con un peso del 34,49% sul settore tecnologico. Ciò include una ponderazione di oltre l’11% per Microsoft.

Con un patrimonio in gestione di 2,39 miliardi di dollari, USSG è uno dei più grandi ETF ESG non emessi da iShares, nonché uno dei più economici, con una commissione annuale dello 0,10%, o 10 dollari su un investimento di 10.000.