Amazon, investimento da $10mld per il Progetto Kuiper

L’idea del colosso dell’e-commerce di Seattle è quella di competere col progetto SpaceX di Elon Musk

Amazon, investimento da mld per il Progetto Kuiper
2' di lettura

Giovedì Amazon.com, Inc (NASDAQ:AMZN) ha dichiarato che investirà 10 miliardi di dollari per allestire una costellazione di satelliti a banda larga a bassa orbita terrestre – nell’ambito di un piano denominato “Progetto Kuiper”.

Cosa è successo

I satelliti fornirebbero accesso a Internet nelle aree prive di tali strutture. Il colosso dell’e-commerce ha riconosciuto che un progetto di tale portata “richiede sforzi e risorse significativi”.

“Esistono ancora troppi luoghi in cui l’accesso alla banda larga è inaffidabile o in cui non esiste affatto. Il progetto Kuiper cambierà questa cosa”, ha dichiarato in una nota il vicepresidente di Amazon Dave Limp. “Il nostro investimento da 10 miliardi di dollari creerà negli Stati Uniti posti di lavoro e infrastrutture che ci aiuteranno a colmare questa lacuna”.

Il progetto deve essere creato e testato presso la nuova struttura di ricerca e sviluppo dell’azienda che verrà aperta a Redmond, nello stato di Washington. La compagnia guidata da Jeff Bezos ha dichiarato di essere giunta alla fase di assunzione del team che condurrà il progetto Kuiper

Perché è importante

L’annuncio di Amazon dell’investimento nel Progetto Kuiper è arrivato dopo l’approvazione da parte della Federal Communications Commission, arrivata giovedì.

La Space Exploration Company (o SpaceX) di Elon Musk ha già lanciato 500 satelliti sui 12.000 potenzialmente necessari per fornire un simile servizio, secondo Reuters. Il servizio a banda larga Starlink della società di Musk dovrebbe diventare operativo negli Stati Uniti e in Canada entro la fine del 2020.

È probabile che anche i satelliti di SpaceX abbiano un costo di circa 10 miliardi di dollari, secondo Gwynne Shotwell, presidente della compagnia.

A marzo Musk ha negato l’esistenza di piani per fare uno spinoff di Starlink o per un’offerta pubblica iniziale.

Gli analisti ritengono che se il sistema a banda larga a bassa latenza dovesse funzionare, l’azienda spaziale guidata da Musk potrebbe raggiungere una valutazione di 120 miliardi di dollari, ma che in caso contrario potrebbe scendere a 5 miliardi.

Movimento dei prezzi

Giovedì le azioni di Amazon hanno chiuso in rialzo dello 0,6%, a 3.051,88 dollari, e nella sessione after-hours hanno poi guadagnato il 5%, a quota 3.204,60 dollari.

Foto per gentile concessione: SpaceX su Unsplash

Nessun Articolo da visualizzare