Amazon, scommessa ribassista fatta dai trader in opzioni

Sono stati puntati almeno 2 milioni di dollari sul fatto che il titolo non reggerà ancora per molto gli attuali corsi azionari

Amazon, scommessa ribassista fatta dai trader in opzioni
3' di lettura

Nell’ultimo anno le azioni Amazon.com, Inc. (NASDAQ:AMZN) sono aumentate del 74,9%, ma c’è almeno un grosso trader di opzioni che scommette sul fatto che il recente rally del titolo potrebbe presto finire.

Il trade su Amazon Mercoledì mattina gli abbonati a Benzinga Pro hanno ricevuto un avviso su opzioni relativo a un trade su Amazon insolitamente grande.

Alle 11:28 un trader ha infatti acquistato 407 opzioni put di Amazon con prezzo di esercizio di 3.100 dollari e scadenza il 21 agosto vicino al prezzo di vendita di 50,011 dollari. Il trade rappresenta una scommessa ribassista di oltre 2,03 milioni di dollari.

Perché è importante Di solito anche i trader che si attengono esclusivamente alle azioni monitorano con attenzione l’attività del mercato delle opzioni, per vedere se vengono effettuate operazioni particolarmente grandi. Data la relativa complessità del mercato delle opzioni, i grossi trader di opzioni sono generalmente considerati più sofisticati rispetto al trader azionario medio.

Molti di questi grossi trader di opzioni sono investitori – privati o istituzionali – dotati di ampie risorse e che sono in grado di reperire informazioni o opinioni esclusive in merito ai titoli sottostanti.

Spesso i trader utilizzano il mercato delle opzioni per proteggere le loro posizioni azionarie più grosse e purtroppo non esiste un metodo infallibile per determinare se un trade di opzioni rappresenti una posizione autonoma o una forma di hedging. In questo caso, date le dimensioni relativamente grandi dello scambio di opzioni Amazon di mercoledì, potrebbe trattarsi di una copertura istituzionale.

Dopo gli utili si prevede una pausa per il titolo L’enorme acquisto di opzioni put arriva sei giorni dopo che il resoconto degli utili del secondo trimestre di Amazon ha nettamente battuto le aspettative degli analisti; la compagnia ha infatti registrato utili pari a 10,30 dollari per azione su ricavi di 88,91 miliardi, schiacciando le aspettative di consenso degli analisti ferme rispettivamente a 1,46 dollari per azione e 81,56 miliardi.

Le misure di isolamento domiciliare dovute alla pandemia hanno creato una forte espansione della domanda per i servizi e il cloud di Amazon, con l’azienda che sta rastrellando enormi quote di mercato dai concorrenti di mercato tradizionali. Tuttavia, il guadagno post-utili del titolo, un +4,5%, ha spinto la capitalizzazione di mercato di Amazon a 1,6 trilioni di dollari, con alcuni trader che a un certo punto potrebbero scorgere un rialzo limitato a breve termine e il potenziale per un arretramento aggressivo.

Grafico del titolo AMZN, TradingView

Il punto di vista di Benzinga L’acquisto di opzioni put da 2 milioni di dollari ha un prezzo di breakeven di 3.050 dollari, suggerendo un ribasso per il titolo del 4,4% in meno di tre settimane. La scadenza a breve termine delle put in questione suggerisce che il trader prevede nel prossimo futuro una qualche forma di stimolo ribassista all’orizzonte, tra cui anche un potenziale seguito da parte del Congresso dopo la recente testimonianza antitrust di Amazon a Washington.