Le azioni di Kodak fanno su e giù per potenziale short squeeze

Resta congelato il prestito federale da 765 milioni di dollari fintantoché rimarranno in piedi le accuse di insider trading

Le azioni di Kodak fanno su e giù per potenziale short squeeze
1' di lettura

Martedì pomeriggio le azioni di Eastman Kodak (NYSE:KODK) sono balzate di oltre il 60% apparentemente sulla base di nessuna notizia in particolare.

Al momento della pubblicazione le contrattazioni del controverso titolo erano state sospese quattro volte e ZeroHedge ha affermato che sembra sia iniziato un massiccio short squeeze (ricoperture di scoperto).



Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

Sotto indagine L’accordo per il prestito federale da 765 milioni di dollari alla società è stato sospeso per un’indagine di insider trading.

Lunedì il consulente commerciale della Casa Bianca, Peter Navarro, ha criticato Eastman Kodak per la gestione di un prestito governativo per la produzione di ingredienti farmaceutici negli Stati Uniti.

“Sulla base di quello che vedo, ciò che è successo in Kodak è stata probabilmente la decisione più stupida presa dai dirigenti nella storia delle aziende”, ha detto Navarro alla CNBC. “Non puoi aggiustare ciò che è ‘stupido’. Non puoi nemmeno prevedere un tale grado di stupidità”.

Movimento dei prezzi di KODK Al momento della pubblicazione le azioni Eastman Kodak erano in rialzo del 17%, a 8,96 dollari. Il titolo ha un massimo a 52 settimane di 60 dollari e un minimo a 52 settimane di 1,50 dollari.