Boom di download per Pinterest, grazie a Apple

Grazie all'iOS14, la piattaforma social per la condivisione di foto e video tocca un nuovo record

Boom di download per Pinterest, grazie a Apple

Gli utenti di iOS 14, l’ultimo sistema operativo prodotto da Apple Inc (NASDAQ:AAPL), provano a modificare le loro schermate iniziali con icone e sfondi personalizzati per abbinare i loro widget appena installati, e molti di questi utenti si stanno muovendo verso la piattaforma Pinterest Inc (NYSE:PINS).

Cosa è successo Domenica i download di Pinterest hanno segnato un nuovo massimo, poiché l’app ha raggiunto la cifra record di 616.000 nuove installazioni in tutto il mondo, secondo i dati di Apptopia, come riportato da TechCrunch.

I dati di Sensor Tower indicano che sabato scorso il social network per foto e video potrebbe aver infranto i record per le installazioni giornaliere, essendo stato scaricato 800.000 volte su iOS e sul sistema operativo Android di Alphabet Inc (NASDAQ:GOOGL) (NASDAQ:GOOG), ha osservato TechCrunch.

Lunedì l’app ha scalato posizioni nella classifica delle migliori applicazioni gratuite per iPhone negli Stati Uniti, conquistando il sesto posto; venerdì scorso la piattaforma era 47esima.

Nella categoria Lifestyle, Pinterest è ora la migliore app per iPhone, secondo Sensor Tower.

“Questa settimana c’è stato un aumento delle ricerche di sfondi per iOS 14 e di design per la schermata iniziale da parte degli utenti della generazione Z, un gruppo demografico che nel giugno 2020 risulta cresciuto del 50% su base annua”, ha dichiarato Pinterest a TechCrunch.

Perché è importante Il mese scorso Brian Nowak, analista di Morgan Stanley, ha alzato il rating della società di social network da Equal-Weight a Overweight aumentando il target di prezzo da 34 a 44 dollari.

Nowak ha attribuito il cambiamento all’emergere di “centri commerciali online sui social” come Pinterest e a un “cambiamento strutturale nel comportamento dei consumatori”.

Movimento dei prezzi Mercoledì le azioni Pinterest hanno chiuso in rialzo di quasi il 10%, a 40,55 dollari e poi nell’after-hours sono scese di quasi lo 0,4%.

Nessun Articolo da visualizzare