Regeneron, il cocktail anticorpale aiuta i pazienti Covid

La società ha riferito che i primi risultati dei test confermano un’accelerazione del processo di guarigione dei pazienti non ricoverati

Regeneron, il cocktail anticorpale aiuta i pazienti Covid
2' di lettura

Martedì Regeneron Pharmaceuticals, Inc (NASDAQ:REGN) ha annunciato che il suo farmaco, costituito da un cocktail di anticorpi, ha mostrato effetti positivi nei pazienti non ricoverati affetti da COVID-19.

Cosa è successo L’analisi dei dati di uno studio che ha coinvolto 275 persone indica che il cocktail di farmaci REGN-COV2 ha portato alla riduzione della carica virale nonché alla diminuzione del tempo necessario per alleviare i sintomi del COVID-19, secondo quanto comunicato da Regeneron.

Secondo l’azienda, una dose elevata di REGN-COV2 ha infatti portato a una diminuzione più rapida della carica virale nei pazienti non ricoverati; i pazienti classificati come sieronegativi, cioè che non avevano generato da soli anticorpi antivirali misurabili, hanno mostrato una risposta migliore al trattamento.

Lo studio controllato con placebo ha previsto la somministrazione endovenosa di una dose da 2,4 o da 8 grammi del farmaco, secondo la società; Regeneron ha affermato che entrambe le dosi sono state ben tollerate dai partecipanti allo studio, con gravi reazioni avverse osservate in tre pazienti: a due di loro è stato somministrato il placebo mentre all’altro la dose più bassa del farmaco.

Perché è importante Eric Topol, direttore dello Scripps Research Translational Institute, ha dichiarato a Stat che i risultati condivisi da Regeneron non sono negativi, ma che in questo momento non è possibile determinare se il cocktail anticorpale si rivelerà innovativo.

“Non è sufficiente, ma ci si sta muovendo nella giusta direzione, questo è certo”, ha detto Topol.

Secondo il presidente e direttore scientifico di Regeneron, George D. Yancopoulos, l’azienda farmaceutica sta già discutendo i dati con le autorità regolatorie e sta continuando i test in corso.

La fase 2/3 della sperimentazione recluterà 1.300 pazienti e avrà una durata di 29 giorni.

A luglio Regeneron ha firmato un contratto da 450 milioni di dollari con il governo USA per la fornitura di REGN-COV2 nel caso in cui i test dovessero avere successo.

Questo mese il trattamento anti-coronavirus con anticorpi monoclonali LY-COV555 di Eli Lilly And Co (NYSE:LLY) è risultato sicuro ed efficace nei pazienti con COVID-19 da lieve a moderato.

Anche aziende come GlaxoSmithKline plc (NASDAQ:GSK), AstraZeneca Plc (NYSE:AZN), Moderna Inc (NASDAQ:MRNA) e Pfizer Inc (NYSE:PFE) sono in corsa per sviluppare un vaccino contro il COVID-19 per prevenire la malattia.

Movimento dei prezzi Dopo aver chiuso in rialzo dello 0,3% la sessione regolare di martedì, nell’after-market le azioni Regeneron hanno guadagnato quasi il 3%, a quota 591 dollari.