Volkswagen, Goldman Sachs e Daniel Ek puntano su Northvolt

La casa automobilistica tedesca, la banca d’investimento statunitense e il fondatore di Spotify hanno deciso di finanziare questa rivale di Tesla

Volkswagen, Goldman Sachs e Daniel Ek puntano su Northvolt
2' di lettura

Gli ex dipendenti di Tesla Inc (NASDAQ:TSLA), Peter Carlsson e Paolo Cerruti, stanno sfidando in modo diretto Tesla e i suoi ambiziosi obiettivi di produzione di batterie.

Nuovo finanziamento per Northvolt Northvolt, fondata da Carlsson e Cerruti, mercoledì ha annunciato un nuovo round di finanziamento da 600 milioni di dollari; con questo capitale, il totale raccolto dalla società dalla sua fondazione nel 2016 sale a 3,6 miliardi di dollari.

Volkswagen AG (OTC:VWAGY), Goldman Sachs Group Inc (NYSE:GS), Baillie Gifford e il fondatore di Spotify Technology (NYSE:SPOT) Daniel Ek sono tra gli investitori del round di finanziamento.

Northvolt ha affermato che il finanziamento verrà utilizzato per investimenti volti all’espansione della capacità, riciclaggio, ricerca e sviluppo.

“Con il supporto di questi partner di prim’ordine, abbiamo creato una solida base per andare avanti e realizzare i nostri piani per attivare la produzione su larga scala di batterie ecologiche in Europa”, ha detto Carlsson.

Baillie Gifford è il maggiore investitore esterno in Tesla; la società ha recentemente ridotto la sua partecipazione nel gruppo di Palo Alto dal 6,32% al 4,25% a causa dell’enorme aumento del prezzo del titolo nel 2020.

Informazioni su Northvolt Oltre a competere con Tesla, Northvolt sta cercando di sfidare i principali attori asiatici del settore come CATL e LG Chem, entrambi fornitori di Tesla.

Northvolt punta a una quota di mercato del 25% in Europa entro il 2030.

L’azienda sta costruendo una gigafactory in Svezia e l’inizio della produzione è previsto per il 2021. Inoltre, è in corso la fase di pianificazione dei permessi anche per uno stabilimento in Germania.

Northvolt punta a una capacità produttiva di 150 GWh in Europa entro il 2030.

Accordi in corso Northvolt ha firmato un accordo con BMW (OTC:BMWYY), che è un altro investitore nella società.

L’accordo copre le celle batteria prodotte dalla fabbrica Northvolt sita in Svezia a partire dal 2024; BMW mira ad aumentare il numero di offerte di veicoli elettrici.

Northvolt ha anche un accordo in atto per la fornitura di litio da uno dei maggiori produttori al mondo.

Un’intesa quinquennale vedrà infatti la cinese Tianqi Lithium fornire il 6-10% della sua produzione annuale a Northvolt.

Tianqi ha un accordo simile per fornire il 15% della propria produzione a LG Chem.

La vita dopo Tesla Carlsson è stato responsabile della catena di fornitura di Tesla e ha lavorato per la compagnia dal 2011 al 2015; ha partecipato al lancio della Model S e ha lavorato a stretto contatto con l’amministratore delegato Elon Musk.

L’ex direttore tecnico di Tesla, J.B. Straubel, ha seguito un percorso simile dopo aver lasciato la casa automobilistica.

La Redwood Materials di Straubel è una società dedicata al riciclaggio di batterie ed elettronica, e recentemente ha ricevuto un investimento da Amazon.com, Inc. (NASDAQ:AMZN).

Foto per gentile concessione di Northvolt.