Studio OMS: Gilead di Remdesivir inefficace per COVID-19

Uno studio dell’Organizzazione Mondiale della Sanità dimostra che gli effetti sulla mortalità dei pazienti Covid ricoverati sono bassi o nulli

Studio OMS: Gilead di Remdesivir inefficace per COVID-19
2' di lettura

È stato scoperto che il farmaco antivirale Remdesivir di Gilead Sciences, Inc. (NASDAQ:GILD) ha “scarso o nessun effetto sulla mortalità dei pazienti COVID-19 ricoverati”, secondo le conclusioni di uno studio globale condotto dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS). Lo studio è pubblicato su un server pre-stampa e deve ancora essere sottoposto a revisione paritaria.

Cosa è successo: l’OMS ha condotto uno studio globale – che riguarda oltre 11.000 pazienti in 30 Paesi – per provare l’efficacia di quattro farmaci nel trattamento dei pazienti affetti da coronavirus: Remdesivir, Idrossiclorochina, Lopinavir (combinazione a dose fissa con Ritonavir) e Interferone-β1a.

“Per ognuno dei farmaci nello studio, l’effetto sulla mortalità è stato deludente e poco promettente”, ha detto l’OMS in una dichiarazione, secondo la CNN; il team internazionale di ricercatori ha presentato i suoi risultati a una rivista medica.

In una dichiarazione al Financial Times, Gilead ha affermato che “i dati emergenti sembrano incompatibili con le prove più solide provenienti da diversi studi randomizzati e controllati che confermano i benefici clinici del Remdesivir”.

Lo studio Solidarity dell’OMS nel frattempo continuerà a valutare altri trattamenti, inclusi nuovi farmaci antivirali, immunomodulatori e anticorpi monoclonali contro il SARS-CoV-2, ha affermato l’agenzia delle Nazioni Unite.

Tra questi figurano il duplice cocktail anticorpale di Regeneron Pharmaceuticals Inc (NASDAQ:REGN) e la terapia con doppio anticorpo di Eli Lilly And Co (NYSE:LLY).

Perché è importante: non è stata ancora approvata una cura o un vaccino per il trattamento del COVID-19. Ciononostante, alcuni studi hanno dimostrato che il Remdesivir aiuta i pazienti COVID-19 ricoverati a riprendersi più velocemente e che rallenta la progressione della malattia.

A maggio il farmaco aveva ottenuto l’autorizzazione all’uso di emergenza dalla Food and Drug Administration (FDA) e Gilead aveva chiesto l’approvazione completa per il farmaco.

Il Remdesivir, inizialmente sviluppato da Gilead per trattare l’Ebola, è stato anche uno dei farmaci somministrati al presidente USA Donald Trump quando è risultato positivo al COVID-19.

Movimento dei prezzi: giovedì le azioni GILD hanno chiuso in diminuzione dell’1,70%, a 62,96 dollari e nell’after-market hanno poi perso un altro 0,24%.