Acquisti insider della scorsa settimana: IBM, Xerox e altri

La scorsa settimana alcuni dirigenti aziendali hanno effettuato acquisti di azioni di notevole entità

Acquisti insider della scorsa settimana: IBM, Xerox e altri
4' di lettura
  • L’insider buying può essere un segnale incoraggiante per i potenziali investitori quando i mercati affrontano un periodo di incertezza.
  • La scorsa settimana l’investitore attivista Carl Icahn ha aggiunto azioni a una delle sue partecipazioni.
  • Anche le società finanziarie e un operatore di piattaforma per scambio di opzioni hanno registrato acquisti da parte di insider.

La saggezza convenzionale vuole che gli insider e i proprietari di una quota di almeno il 10% di una società comprino le azioni della stessa per un solo motivo: credono che il prezzo del titolo salirà e cercano di trarne profitto; dunque, l’insider buying può essere un segnale incoraggiante per i potenziali investitori quando i mercati sono vicini ai massimi storici.

Sebbene siano molti gli insider che non hanno effettuato acquisti durante la stagione degli utili, molti altri hanno invece continuato a comprare nuove azioni malgrado la volatilità del mercato e l’incertezza economica. Ecco alcuni degli acquisti più interessanti da parte di insider resi noti la scorsa settimana.

Carl Icahn, azionista al 10% di Xerox Holdings Corp. (NYSE:XRX), ha aggiunto in modo indiretto circa 1,06 milioni di azioni alla sua partecipazione, a prezzi compresi fra 18,26 e 18,93 dollari per azione; la transazione gli è costata più di 19,45 milioni di dollari e la sua quota di partecipazione nell’azienda è ora arrivata a 28,52 milioni di azioni. Il flottante totale è inferiore a 210 milioni di azioni.

American Assets Trust Inc. (NYSE:AAT) ha visto l’amministratore delegato Ernest Rady acquisire in modo indiretto quasi 259.800 azioni di questo fondo di investimento immobiliare a 21,13-21,85 dollari per azione: il valore totale della transazione è stato di oltre 6,60 milioni di dollari. A settembre Rady aveva già acquistato più di 45.000 azioni.

La scorsa settimana un beneficiario effettivo di Esperion Therapeutics Inc. (NASDAQ:ESPR) ha acquistato 200.000 azioni dell’azienda a 25,31 dollari ciascuna, per un ammontare di oltre 5,06 milioni di dollari; la sua partecipazione è ora di oltre 3,94 milioni di azioni. Si consideri che questo azionista ha recentemente acquisito anche azioni di Molecular Templates Inc. (NASDAQ:MTEM).

Un dirigente di Charles River Laboratories Intl. Inc. (NYSE:CRL) ha acquistato azioni mentre altri stavano vendendo; sono state infatti acquisite 7.200 azioni a prezzi che variano da 232,70 a 233,5 dollari per azione, per un totale di quasi 1,68 milioni di dollari. Sempre la scorsa settimana, l’amministratore delegato e altri dirigenti hanno venduto più di 30.800 azioni.

Un dirigente di Renasant Corp. (NASDAQ:RNST) ha comprato 28.000 azioni di questa holding bancaria con sede nel Mississippi; a prezzi che vanno da 28,89 a 29,05 dollari per azione, l’ammontare di questa transazione è stato di oltre 811.400 dollari. L’acquisto ha portato la partecipazione di questo dirigente a poco meno di 60.300 azioni.

Alla fine della scorsa settimana, l’amministratore delegato Jon Bortz ha pagato fra 20,78 e 21,24 dollari per azione per acquisire poco meno di 22.500 azioni di Pebblebrook Hotel Trust (NYSE:PEB) al costo di oltre 471.800 dollari, portando la sua partecipazione in questo fondo di investimento immobiliare incentrato sui resort a più di 55.800 azioni.

Cboe Global Markets Inc. (NYSE:CBOE) ha visto un suo dirigente comprare azioni della società alla fine della settimana; al costo di 85,65 dollari ciascuna, le oltre 5.200 azioni di questo operatore di piattaforma per scambio di opzioni con sede a Chicago sono costate a questo dirigente oltre 447.900 dollari, che così ha più che raddoppiato la sua quota di partecipazione.

Guarda anche: Jeff Bezos vende azioni Amazon per $3mld

Due dirigenti di American National Group Inc. (NASDAQ:ANAT) hanno incrementato le loro partecipazioni azionarie in questa società; a prezzi compresi fra 71,47 a 72,52 dollari ciascuna, le 4.400 azioni acquisite sono costate complessivamente ai due dirigenti oltre 318.100 dollari; a settembre due dirigenti avevano sborsato denaro per acquisire un totale di 335 azioni di questa società di assicurazioni.

All’inizio della scorsa settimana, un dirigente di IBM (NYSE:IBM) ha acquisito oltre 2.600 azioni di questo colosso tech vecchia scuola a 112,92 dollari per azione, per un totale di circa 299,800 dollari. Occorre notare che nella settimana precedente altri cinque dirigenti avevano acquistato complessivamente più di 18.700 azioni della società per poco meno di 111 dollari per azione.

Infine, la scorsa settimana un dirigente di Enterprise Financial Services Corp. (NYSE:EFSC) ha comprato tramite fondo fiduciario altre 10.000 azioni di questa società con sede nel Missouri; ad un prezzo compreso fra 29,32 e 30,08 dollari per azione, la transazione è ammontata a circa 298.600 dollari, elevando la quota dell’esecutivo a oltre 78.000 azioni. Si noti che ad agosto questo dirigente aveva già acquistato 100.000 azioni.

La scorsa settimana sono stati effettuati acquisti insider di entità minore anche presso Bed Bath & Beyond Inc. (NASDAQ:BBBY), Del Taco Restaurants Inc. (NASDAQ:TACO), First Financial Bankshares Inc. (NASDAQ:FFIN) e Sprouts Farmers Market Inc. (NASDAQ:SFM).

Al momento della stesura di questo articolo l’autore non possedeva azioni dei titoli citati.

Tieniti aggiornato su tutte le ultime notizie e idee di trading seguendo Benzinga Italia su Twitter.