BTC: “resistenza minima” sulla strada verso i $20.000

L’asset digitale, che ha recentemente superato il livello dei 16.000 dollari, secondo gli analisti è diretto verso l’alto  

BTC: “resistenza minima” sulla strada verso i .000
2' di lettura

Nei primi scambi del giovedì, Bitcoin ha superato la soglia psicologica cruciale dei 16.000 dollari, rompendo un fondamentale livello di resistenza; al momento della pubblicazione, all’inizio della giornata di venerdì, criptovaluta ha mantenuto i propri guadagni, con un aumento del 4,3% nelle ultime 24 ore.

Cosa è successo: il movimento al rialzo è riconducibile all’adozione della criptovaluta da parte di investitori istituzionali, considerata positivamente, secondo CoinDesk.

Jason Lau, direttore operativo di OKCoin, ha dichiarato a CoinDesk: “Bitcoin ha superato i 16.000 dollari per la prima volta in tre anni, confermando l’attuale tendenza rialzista”.

Lau ha affermato che ora ci sarà una “resistenza minima” fino al livello dei 20.000 dollari; “è difficile dire come andranno le prossime settimane procedendo verso la fine dell’anno, ma i segnali sono positivi”, ha ipotizzato il dirigente.

“Le posizioni aperte complessive sui futures in Bitcoin continuano a crescere e, cosa più importante, non sono solo le sedi non regolamentate a osservare questa crescita, ma anche [le posizioni aperte] sul [Chicago Mercantile Exchange] sono vicine alla soglia di 1 miliardo di dollari”, ha dichiarato a CoinDesk Denis Vinokourov, direttore della ricerca presso Bequant, società di intermediazione di criptovalute.

Al momento della pubblicazione dell’articolo, le altcoins risultano contrastate: Ethereum (ETH), Litecoin (LTC) e Bitcoin Cash (BCH) sono tutte in rialzo, rispettivamente dello 0,63% a 461,38 dollari, del 4,90% a 61,73 dollari e dell’1,81% a 258,25 dollari.

XRP, Chainlink (LINK) e Monero (XMR) sono invece in ribasso, rispettivamente dello 0,15% a 0,26 dollari, dello 0,78% a 12,68 dollari e del 2,02% a 112,54 dollari.

Perché è importante: giovedì Brian Kelly, amministratore delegato e fondatore di BK Asset Management, ha detto durante il programma ‘Fast Money’ della CNBC che avere “investitori di alto profilo che dichiarano di possedere [Bitcoin] elimina molti rischi per gli investitori”.

Kelly ha aggiunto che alcuni dei nuovi acquirenti ora sono investitori istituzionali; l’analista ha affermato che le valute digitali delle banche centrali non rappresentano un fattore di concorrenza per la criptovaluta, in quanto “la proposta di valore centrale del Bitcoin è che ha un’offerta fissa”.

Giovedì PayPal Holdings Inc (NASDAQ:PYPL) ha fatto sapere che consentirà agli utenti negli Stati Uniti di acquistare, detenere e vendere criptovaluta, aumentando da 10.000 a 20.000 dollari a settimana il limite di criptovaluta che gli utenti possono acquistare, come riportato in un’altra occasione da CoinDesk.

Bitcoin ha registrato un rialzo su base annua del 129,14%.

Movimento dei prezzi: venerdì, al momento della pubblicazione, Bitcoin era in rialzo del 4,72%, a 16.378,17 dollari.