TWTR: Cosa c’è da sapere sui nuovi Fleets di Twitter

Il nuovo servizio della piattaforma di microblogging assomiglierà alle stories di Instagram e agli Snapchat

Cosa c’è da sapere sui nuovi Fleets di Twitter
1' di lettura

Le azioni di Twitter (NYSE:TWTR) sono in rialzo dopo che la piattaforma social ha annunciato il lancio di Fleets, una funzione che farà scomparire i tweet dopo 24 ore.

Cosa c’è da sapere: Fleets offre dunque agli utenti la possibilità di condividere pensieri momentanei, che si dice aiuteranno ad avviare le conversazioni e che saranno visibili solo per 24 ore.

Secondo quanto affermato da Twitter, gli utenti hanno condiviso il fatto di sentirsi a disagio con i tweet permanenti perché sembrano sembrano così pubblici, indelebili e che c’è molto pressione per accumulare retweet e Mi piace.

L’obiettivo principale di Fleets è quello di permettere alle persone di sentirsi più a loro agio, lavorando su una modalità che consenta loro di parlare di ciò che sta accadendo senza troppa pressione.

Perché è importante: la nuova funzione lanciata da Twitter è molto simile allo Snapchat di Snap (NYSE:SNAP), alle storie di Instagram e a quelle di Facebook (NASDAQ:FB), molto apprezzate dalla comunità di influencer online e dalle celebrità desiderose di condividere brevi notizie; la pressione per competere in questo settore dunque è alta.

Ad ottobre Twitter ha riferito che gli utenti attivi giornalieri medi nel terzo trimestre erano pari a 187 milioni di unità, in aumento di circa 1 milione rispetto al trimestre precedente e rispetto ai 145 milioni dello stesso periodo dell’anno scorso. Gli analisti intervistati da FactSet prevedevano che il numero di utenti salisse a 196 milioni.

Movimento dei prezzi: martedì, al momento della pubblicazione, le azioni di Twitter erano in aumento dello 0,40%, a 42,90 dollari; il titolo ha un massimo a 52 settimane di 52,93 dollari e un minimo a 52 settimane di 20 dollari.