GE Healthcare acquisisce la start-up Prismatic Sensors

L’acquisizione della start-up svedese rafforzerà l’attività della divisione sanitaria di GE nel settore della diagnostica per immagini

GE Healthcare acquisisce la start-up Prismatic Sensors
1' di lettura

GE Healthcare, divisione sanitaria di General Electric Company (NYSE:GE), venerdì ha acquisito Prismatic Sensors AB, start-up con sede in Svezia, in base a dei termini che non sono stati resi noti.

Ricevi una notifica con le ultime notizie, i nostri articoli e altro ancora!

Cosa è successo: Prismatic Sensors AB è specializzata in rivelatori a conteggio di fotoni, che aiuteranno l’attività di diagnostica per immagini di GE Health; quest’ultima afferma che la tecnologia può essere utilizzata in ambito oncologico, cardiologico, neurologico e in molte altre applicazioni cliniche della TAC.

Prismatic Sensors offre immagini più nitide con minori dosi di radiazioni per i pazienti e aiuta a diagnosticare il cancro, disturbi cardiaci e altre patologie.

“Dal punto di vista clinico, è un enorme passo in avanti; è la nuova frontiera”, ha affermato Kieran Murphy, amministratore delegato di GE Healthcare, in un’intervista alla CNBC.



Ti piacciono le crypto e vuoi cominciare a fare trading? Sulla piattaforma di eToro puoi scambiare oltre 60 diverse criptovalute!

Perché è importante: Murphy ha affermato alla CNBC che la tecnologia a conteggio di fotoni di Prismatic potrebbe essere utilizzata per rilevare i tumori in fase iniziale; ha anche aggiunto che GE Health ha avuto una partecipazione nella start-up sin dall’inizio del 2017 e che prevede di concludere l’acquisizione entro gennaio 2021.

GE Healthcare è già un’azienda leader nelle apparecchiature ospedaliere e di laboratorio, e sta facendo passi da gigante anche nei segmenti cartelle cliniche, software sanitari e ricerca sulla terapia genica; Murphy ha spiegato che la società ha anche registrato una solida domanda per la sua tecnologia di imaging medico al fine di diagnosticare le condizioni polmonari da COVID-19.

A marzo General Electric ha completato la vendita della parte biofarmaceutica dell’attività sanitaria a Danaher Corporation (NYSE:DHR) per 21,4 miliardi di dollari.

Movimento dei prezzi: giovedì le azioni GE hanno chiuso in ribasso dello 0,72%, a 9,66 dollari.

Immagine cortesemente concessa da Wikimedia