Aggiornamento di mercato per la settimana entrante: rally di Natale?

Negli Stati Uniti lo chiamano il ‘Santa Claus Rally’; di norma, in questo periodo l’azionario mostra performance positive

Aggiornamento di mercato per la settimana entrante: rally di Natale?
2' di lettura

Il riassunto della scorsa settimana

Cosa è successo: prima del fine settimana festivo, su volumi in calo, i futures sugli indici statunitensi si sono bilanciati.

Cosa ricordare: “la solidità dell’azionario in questo periodo dell’anno è nota ai più come Rally di Natale, ma il termine viene in qualche modo frainteso”, hanno affermato alcuni ricercatori in un blog di LPL Financial.

“Scoperto nel 1972 da Yale Hirsch, creatore dell’Almanacco dell’operatore di Borsa (ora portato avanti dal figlio Jeff Hirsch), il vero Rally di Natale sono gli ultimi cinque giorni di negoziazione dell’anno e i primi due giorni di negoziazione dell’anno successivo, non solo dicembre. In altre parole, il rally di Natale inizierà ufficialmente giovedì 24 dicembre”.

Nella foto: sovrimpressione del profilo su un grafico a candele giapponesi a 30 minuti degli E-mini future dell’S&P 500

Scenario Tecnico

Sebbene i rischi rimangano, i mercati stanno scontando le probabilità di un rimbalzo persistente; a meno che non si verifichi qualche evento esogeno dal punto di vista tecnico, tutti gli indici di mercato sono in un trend rialzista.

Per la prossima settimana esistono due livelli che fungono da punti di rientro: un’attività di trading dell’S&P 500 che trovi maggiore coinvolgimento sopra area 3.691,00 dollari oppure sotto quota 3.667,75 dollari indicherebbe un cambio di convinzione; qualunque cosa nel mezzo favorirebbe invece il trade reattivo.

Eventi chiave

  • Mercoledì: dati MBA sulle domande di mutuo, bilancia commerciale delle merci, dati EIA sul cambiamento delle scorte di greggio di Cushing, dati EIA sul cambiamento delle scorte di petrolio distillato.
  • Giovedì: richieste di sussidio di disoccupazione iniziali e continue.

Notizie recenti

  • I fallimenti negli Stati Uniti hanno superato quota 600 unità mentre quest’anno, nell’era del coronavirus, aumentano le dichiarazioni di bancarotta.
  • Ecco come le misure di stimolo fiscale negli USA potrebbero giovare alla ripresa economica in sospeso.
  • Cigni grigi: accecati dal COVID-19, gli investitori potrebbero ignorare i rischi del 2021.
  • Il dott. Anthony Fauci suggerisce che il peggio deve ancora venire per quanto riguarda la pandemia negli Stati Uniti.
  • L’Unione Europea ha dato il via alla campagna di vaccinazione contro il COVID-19.
  • Il rally di Natale è minacciato dalla ripresa dei contagi da coronavirus e dalle elezioni in Georgia.

Indicatori chiave

  • Sentiment: al 23 dicembre 2020, il sentiment risulta suddiviso fra 43,6% rialzista, 34,4% neutrale e 22% ribassista.
  • Esposizione al gamma (tendenza neutra): 3.491.944.085, al 24 dicembre 2020.
  • Indice Dark Pool (tendenza in rialzo): 44,1% al 24 dicembre 2020.