Il futuro sostenibile tracciato da Vontobel

1' di lettura

173413

Il rientro degli Stati Uniti nell’Accordo di Parigi e l’innovazione di molte aziende virtuose sono i due fattori indicati da Vontobel Asset Manager per un futuro sostenibile

Sono passati più di cinque anni dalla ratifica dell’Accordo di Parigi, con cui i Paesi firmatari si sono impegnati a mantenere l’aumento della temperatura media globale di 2 gradi al di sopra dei livelli preindustriali. In questo periodo sono venute a galla ampie prove di come molti Stati non siano all’altezza delle promesse fatte. Nonostante ciò, secondo Pascal Dudle, Portfolio Manager di Vontobel Asset Management, ci sono molteplici motivi per cui rimanere ottimisti.

LE POLITICHE DI BIDEN

Il primo è che, dopo il 20 gennaio, giorno dell’insediamento di Joe Biden come 46esimo presidente degli Stati Uniti, la seconda nazione con le maggiori emissioni di CO2 dovrebbe ufficialmente rientrare nell’Accordo di Parigi, dopo la fuoriuscita voluta da Donald Trump. Un fattore che va combinato con gli impegni presi da Unione Europea, Cina, Giappone e Corea del Sud, con le tre potenze asiatiche che prevedono di diventare neutrali in termini di emissioni di carbonio entro pochi decenni…

Continua la lettura

Il presente articolo è stato redatto da FinanciaLounge.com.

https://www.financialounge.com/news/2021/01/05/vontobel-cambiamento-climatico